Dervio. Corenno regala   uno spettacolo d’altri tempi
Hanno riscosso interesse anche i giri con le Lucie

Dervio. Corenno regala

uno spettacolo d’altri tempi

L’appuntamento proposto dalla biblioteca e dal Comune ha avuto un’ottima risposta

La bella giornata di sole, l’ottima organizzazione e lo spaccato paesaggistico della frazione di Corenno che ricorda i fasti medioevali, decretano il successo della terza edizione di “Ritorno a Corenno”, l’evento proposto dalla biblioteca e dall’Amministrazione comunale.

Un evento dal profumo natalizio, con le Natività nell’ambito della rassegna “Un presèpi per ogni purtun”. Sono piaciuti anche i giri con le Lucie del gruppo Lucia di Dervio.

Nell’ex filanda, la mostra fotografica “Ritratti derviesi“, che resterà aperta fino al 5 gennaio, esclusa la vigilia, Natale e Capodanno, ogni giorno dalle 14 alle 16.

Nella legnaia di villa Candiani, l’esposizione “Come eravamo. Abbigliamento tradizionale in Valvarrone” a cura degli “Amici dell’ecomuseo della Valvarrone”, che nel pomeriggio del 26 dicembre tornerà aperta. Aperte al pubblico per l’occasione l’antica Canavascia, il cortile di villa Valentini, il torchio di villa Candiani. Nella chiesa parrocchiale dedicata a San Tommaso di Canterbury il coro “Voci nel tempo” di Cortenova.

«Un ottimo successo, tanta gente. I presepi hanno raccolto un notevole successo, sono piaciute le iniziative per i bambini dalla scala degli elfi, alla casa di Babbo Natale e quella della Befana, senza dimenticare la casa degli Angeli - racconta il sindaco Davide Vassena -. Luoghi che piacciono molto e ora la manifestazione è diventata una tradizione. Parecchie delle iniziative proposte ieri proseguiranno nel periodo natalizio».

Una terza edizione da incorniciare con la frazione di Corenno che negli ultimi anni è diventata un luogo di richiamo. Ieri gli organizzatori hanno vinto la scommessa proponendo un’iniziativa di richiamo con tanti consensi, in un periodo non proprio turistico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA