Colico, ribaltata la sentenza del Tar  Lo strumento urbanistico è valido
Torna in vigore lo strumento urbanistico che era stato bloccato da un ricorso al Tar

Colico, ribaltata la sentenza del Tar

Lo strumento urbanistico è valido

Il Consiglio di stato smentisce la sentenza del 2018. Il sindaco: «Un successo per tutti» Permane l’annullamento sul consumo di suolo. Venini: «Occasione persa per il territorio»

Il Pgt di Colico è di nuovo in vigore, un anno dopo.

Il Consiglio di Stato ha parzialmente ribaltato la precedente sentenza del Tar Lombardia del 18 giugno 2018, con la quale lo strumento era stato annullato ingenerando una situazione altamente deleteria per il comune ed i cittadini colichesi.

Accoglimento parziale

È stato infatti accolto parzialmente l’appello del Comune, confermando in parte le gravi mancanze dello strumento urbanistico approvato nel 2014 ma restituendo a Colico un Pgt valido nelle sue porzioni efficaci.

Il ricorso originario delle associazioni ambientaliste è rimasto limitato alle parti del Pgt sulle previsioni degli “Ambiti di trasformazione”, a consumo di suolo, per le quali permane l’annullamento.

I giudici di “Palazzo Spada” nella sentenza, con motivazioni molto strutturate e ben argomentate, hanno accolto l’impostazione del Comune ritenendo che le osservazioni al Pgt, accolte dal consiglio colichese, non erano tali da comportare lo stravolgimento dell’impostazione generale, con la conseguenza che non era necessaria la ripubblicazione del Piano per consentire la presentazione di nuove osservazioni.

Per quanto riguarda il presunto mancato adeguamento al parere regionale di compatibilità con il Piano territoriale regionale, hanno ritenuto che la violazione in cui è incorsa l’amministrazione colichese non fosse in contrasto con le norme imperative del Ptr.

«È un bel successo per noi e per il legale che ci ha assistito. Nel giro di un anno è stato rimesso in sesto lo strumento urbanistico, - commenta il sindaco Monica Gilardi – anche con un lavoro preciso, attento e puntuale degli uffici per smontare nei suoi punti il ricorso su cui si è espresso il Tar. Ringrazio la mia giunta, gli uffici e l’avvocato Francesco Basile per l’ottimo lavoro di difesa».

Tutti i particolari su La Provincia in edicola venerdì 12 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA