Colico, campus, pozzo senza fondo  Un altro milione di euro
Il cantiere del campus del sacro Cuore è aperto da 18 anni

Colico, campus, pozzo senza fondo

Un altro milione di euro

Il Comune ha ottenuto una deroga per potere utilizzare i fondi

Un cantiere aperto da 18 anni, solo ora si vede una luce in fondo al tunnel

Altri 959mila euro finanziano la prosecuzione dei lavori del costruendo campus scolastico del “Sacro Cuore”.

«Come già detto recentemente – spiega l’assessore al bilancio Davide Ielardi – il nostro comune ha ottenuto per il 2018 di poter usufruire di spazi finanziari per 959mila euro, in deroga ai principi di bilancio. Dopo diciotto anni stiamo ancora investendo risorse sul progetto del “Sacro Cuore” che era stato consegnato a questa amministrazione, dalla precedente, come una strada in discesa. Nel 2017 abbiamo utilizzato soldi o spazi finanziari per 2 milioni 100 mila euro. Adesso ne usiamo altri 959mila, oltre all’utilizzo del ribasso d’asta. Mancavano quindi 3 milioni di euro».

Serve alle opere esterne

La somma servirà per completare le opere esterne con una spesa di 559mila euro mentre gli altri 400mila euro serviranno per acquistare arredi ed attrezzature per il campus.

Analizzando l’eredità lasciata dall’amministrazione guidata dall’ex sindaco Raffaele Grega, l’assessore Ielardi commenta: «Per il “Sacro Cuore” ci siamo trovati in grosse difficoltà per raddrizzare un progetto carente, sia dal punto di vista tecnico che finanziario. Per fortuna abbiamo ottenuto ancora uno spazio finanziario. È vero – continua – che il comune è virtuoso ed ha una liquidità alta ma il conto corrente non ha un saldo infinito. A botte di un milione alla volta la somme scarseggiando in due anni abbiamo intaccato i 5 milioni di partenza».

La giunta sta preparando un dossier che verrà presentato entro fine anno ai cittadini per documentare quanto è stato inghiottito dall’ex collegio per trasformarlo nel nuovo campus che ospiterà le scuole elementari e medie dell’Ics “Galileo Galilei” che sono costrette oggi in spazi angusti ed al limite della capienza e dell’utilizzo in sicurezza.

«È doveroso – afferma Davide Ielardi – che i cittadini sappiano quanto si è speso per un’opera che sta pesando sulle casse comunali da diciotto anni».

Il 2019 dovrebbe essere l’anno buono per la conclusione dei lavori e del trasferimento della scuole nella nuova sede.

L’amministrazione comunale ha giusto il tempo per pensare a come riorganizzare il servizio di trasporto scolastico, visto che dal centro di Colico, a due passi dal municipio, il campus sarà nella frazione di Villatico.

Scuolabus per un anno

Per questo motivo l’appalto del servizio di scuolabus, in corso di esecuzione, prevede la durata di un solo anno scolastico, con la possibilità di rinnovarlo per il successivo, giusto per mettersi al riparo da eventuali inconvenienti sul cantiere in corso


© RIPRODUZIONE RISERVATA