Bellano, addio al passaggio a livello   Tocca a Rfi il progetto del sottopasso
Ultima firma per l’eliminazione del passaggio a livello

Bellano, addio al passaggio a livello

Tocca a Rfi il progetto del sottopasso

Dopo la firma dell’Unione ieri anche la Regione ha detto sì e ha stanziato 100mila euro

Verrà eliminata la sbarra e realizzato il collegamento sotterraneo, a fine 2019 pronto l’esecutivo

Sarà Rfi a fare la progettazione definitiva del progetto per l’eliminazione dell’attuale passaggio a livello di Bellano sulla Sp 62 che dovrebbe essere pronto entro fine 2019. Lo prevede la convenzione approvata dall’Unione di Bellano e Vendrogno che è stata sottoscritta ieri tra le parti.

«Si stanno facendo decisi passi avanti per il passaggio a livello. La giunta dell’Unione ha approvato il 20 dicembre la convenzione. - conferma il presidente dell’ente Antonio Rusconi – È un progetto che interessa tutto il territorio ed è talmente concreto che subito è stata firmata. È un bel proposito di fine anno».

Proprio ieri infatti la convenzione è stata firmata anche con la Regione Lombardia che ha stanziato i 100.000 euro che servono per le spese tecniche.

Un passo avanti concreto

«Si tratta di un passo in avanti concreto - afferma l’assessore regionale alle infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi - verso l’eliminazione del passaggio a livello all’incrocio tra la Sp 62 e la linea ferroviaria Lecco-Sondrio, che crea notevoli disagi ai cittadini. L’obiettivo è migliorare la circolazione, agevolando il collegamento tra Bellano e lo svincolo per la Ss 36».

Gli impegni tra le parti prevedono che l’Unione metta a disposizione di Rfi l’elaborato tecnico con il quale è stato fatto uno studio di fattibilità che costituirà la base per lo sviluppo della progettazione. Sarà compito dell’ente il coordinamento con i gestori dei sotto servizi interessati dall’intervento per consentire la chiusura della progettazione in tempi contenuti.

L’Unione infine dovrà erogare le somme dovute in tre tranche, ovvero i 100mila euro che la Regione ha concesso proprio allo scopo: il 20% alla comunicazione di Rfi dell’avvenuta consegna della redazione del progetto, il 70% alla sua ultimazione ed il saldo all’approvazione definitiva.

Raccordo con la Sp 62

Rfi si impegna a ultimare il progetto entro dodici mesi dalla firma della convenzione. Il tracciato prevede un raccordo con la Sp 62 che passerà sotto il posteggio a pagamento dell’area dello scalo merci e sbucherà sulla Sp 72 nell’area dove c’era il distributore Agip, chiuso da oltre un anno, raccordandosi con una rotonda alla strada provinciale proprio lì. Questo è il punto di partenza dal quale Rfi partirà per presentare la soluzione definitiva all’Unione di Bellano e Vendrogno ma non è escluso a priori che ci possa essere anche qualche soluzione alternativa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA