Van De Sfroos in tv  tra miti e leggende
Davide Van De Sfroos, cantautore, scrittore e ora conduttore nello stile di Alberto Angela e Roberto Giacobbo

Van De Sfroos in tv

tra miti e leggende

Dal 13 maggio il popolare cantautore di Mezzegra torna su Raidue

con “Mythonauta”, quattro serate tra i misteri del lago e del resto d’Italia

Per tanti, soprattutto sul lago, è un autentico mito, ma dal 13 maggio Davide Van De Sfroos sarà per tutti il “Mythonauta”. Si tratta di una nuovissima trasmissione che andrà in onda per quattro puntate in seconda serata su Rai 2, con l’esordio del cantautore e narratore lariano nelle vesti di conduttore televisivo. Sulle tracce di Alberto Angela e di Roberto Giacobbo, ma senza perdere un briciolo del suo spirito folk, Bernasconi guiderà gli spettatori attraverso “vagabondaggi all’ombra dei miti e delle leggende d’Italia, dal Lago di Como, al Molise, dalla Romagna all’ Alto Adige. Storie narrate a bassa voce durante i temporali, racconti della buona notte per… non dormire. Non è la prima volta che Van De Sfroos si ritrova in un programma della Rai, ma è il suo esordio nazionale come conduttore unico di un format. “Mythonauta” è un programma di Davide Van de Sfroos scritto con Alessandro Giuli, Nicola Mastronardi, Elena Milani, Piero Passaniti, Roberto Vecchi, a cura di Chiara Zaccarini per la regia di Danio Spaccapeli e Luca Mancini. Il produttore esecutivo è Riccardo Nicchi.

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA