“The wall” tra i mattoni dell’Officina:  omaggio al concept quarantenne
Bob Geldof in “Pink Floyd The wall” di Alan Parker

“The wall” tra i mattoni dell’Officina:

omaggio al concept quarantenne

Como: una formazione d’eccezione per il compleanno del disco dei Pink Floyd

Correva l’anno 1979 e la band britannica dei Pink Floyd ultimava quello che sarebbe diventato uno dei doppi album più venduti della storia mondiale, il concept “The wall”. Questa sera, venerdì 29 novembre, a quarant’anni dalla sua pubblicazione, l’Officina della Musica di via Giulini 14 a Como renderà omaggio all’opera rock e alla sua rockstar Pink con uno spettacolo dalle molte anime, che vedrà esibirsi una formazione d’eccezione, composta da Pierluigi Genduso alle tastiere e al pianoforte, Giuliano Ros al basso, Matteo Fermi alle chitarre, Marco Porritello alla batteria, Cecilia Casella ed Elena Fasola ai cori ed Alessio Brunialti alla voce e ai racconti.

Un disco entrato nella leggenda, che contiene le intramontabili “Another brick in the wall”, “Comfortably numb”, “Nobody home”, “Mother”, “In the flesh?”, “Run like hell” e “Young lust”, diventato protagonista di uno scenografico e spettacolare tour e di un film, “Pink Floyd The wall”, diretto da Alan Parker con il contributo grafico di Gerald Scarfe, in cui Pink è mirabilmente interpretato dal cantante e attore irlandese Bob Geldof.

Sarà un’ottima occasione, dunque, per riascoltare brani che fanno parte del patrimonio musicale di tutti, eseguiti da alcuni dei migliori musicisti del territorio. Cucina aperta e possibilità di cenare con servizio al tavolo dalle 19.30 alle 21. Servizio bar disponibile per l’intera serata. Inizio live intorno alle 21, ingresso a 8 euro per i soci e a 10 euro per i non soci. Per info e prenotazioni contattare il numero 3492803945.
Alessia Roversi


© RIPRODUZIONE RISERVATA