Strega o lupo? Il pubblico di Tirano decida chi è il più cattivo
Un momento dello spettacolo che sarà proposto domenica pomeriggio

Strega o lupo? Il pubblico di Tirano decida chi è il più cattivo

“Bianco e nero” è il primo spettacolo della rassegna per famiglie “Tananai” che debutta domani

Una strega e un lupo bloccati in un mondo in bianco e nero per un’improbabile e forzata convivenza in attesa del verdetto. Un giudizio pende sulle loro teste e per uno solo di loro si apriranno le porte del bianco dove ritrovare la pace interiore e realizzare i più intimi desideri del cuore. Chi dei due è stato il più cattivo? Saranno … gli spettatori a deciderlo.

Parte con uno spettacolo che rompe la cosiddetta “quarta parete” la rassegna di teatro per le famiglie “Tananai”, promossa per il primo anno dal Comune di Tirano in collaborazione con la compagnia Zanubrio Marionette. La rappresentazione, dal titolo “Bianco e nero. Processo a un lupo e una strega”, si terrà il 24 gennaio all’auditorium Trombini di Tirano.

Sul palco due attrici bolognesi della compagnia Officine Duende che rivisiteranno il “mito” del lupo cattivo e della strega in modo originale e interattivo coinvolgendo, come detto, il pubblico – in particolare i bambini – nel far parte della giuria che dovrà decidere chi si salverà fra lupo e strega. E per questi sarà l’ultima occasione per dimostrare la propria innocenza. È forse un peccato avere fame? È giusto che chi mangia sia a sua volta mangiato? Al pubblico l’ardua sentenza...

Si proseguirà martedì 9 febbraio, con “Tra fossi e boschi” di Giorgio Gabrielli di Quistello (Mn), domenica 6 marzo ci sarà Hina Matsuri dell’associazione Taiko di Lecco con “La bambola magica”. Infine il 10 aprile tocca a Zanubrio Marionette proporre una riedizione della passaggiata con gli asini nel centro di Tirano (con partenza alle 15 dal parco delle torri) che si conclude con lo spettacolo all’arrivo “Lo strano caso dell’asino Cacadenari”. Inizio alle 16,30, biglietto a 5 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA