Quattro mesi di Estat’Arte. Concerti ed eventi fuori dai soliti “templi”
Alex De Simoni. Con Fausto Tagliabue aprirà la rassegna (Foto by foto archivio)

Quattro mesi di Estat’Arte. Concerti ed eventi fuori dai soliti “templi”

La rassegna prenderà il via sabato a Faedo con “Le CigalouDuo” e terminerà il 1° ottobre a Caiolo con Fabius Constable

Si inizia sabato 24 giugno a Faedo, dove alle 20,30 si esibisce a San Bernardo “Le Cigalou Duo”, alias Alex De Simoni e Fausto Tagliabue e si termina l’1 ottobre a Caiolo nella chiesa di San Vittore con un virtuoso dell’arpa come Fabius Constable.
Quasi quattro mesi tra le sette note insieme ad “Estat’Arte 2017”, stagione musicale promossa dalla Comunità montana di Sondrio, che porta sul palco concerti ed eventi dal vivo al di fuori dai classici “templi” della cultura. Nel senso che i riflettori si accendono su piazze, contrade e chiese, su testimonianze storiche «per un totale di 25 appuntamenti, che andranno ad interessare 17 Comuni, in pratica tutto il comprensorio» ha rimarcato ieri il presidente Tiziano Maffezzini, nel presentare la rassegna insieme all’assessore Dario Ruttico e a Giampaolo Palmieri, referente del servizio Cultura, sport e tempo libero dell’ente. «Molteplici gli obiettivi di “Estat’Arte 2017”, attraverso cui cerchiamo di diffondere la cultura musicale, proposta da artisti di qualità - ha proseguito Maffezzini -; un’offerta di prestigio e di livello, che è indirizzata da una parte ai nostri concittadini, dall’altra ai turisti, che va a completare il panorama delle bellezze naturali del territorio e degli eventi di altra natura». Tra gli scopi, anche quello di «valorizzare il patrimonio storico e architettonico proponendo location in luoghi caratteristici e suggestivi».
Una rassegna per tutte le età e per tutti i gusti, con eventi dal jazz al rock, dalla musica classica ai ritmi etnici, «per soddisfare ogni tipo di pubblico, giovane e meno giovane». Trentatremila gli euro che sono stati investiti dalla Cm, organizzando, con la collaborazione di sette associazioni partner, la rassegna: “Mondo cultura”, “Le AltreNote”, il consorzio turistico del mandamento di Sondrio, “Musica Viva”, la “Celtic Harp Orchestra”, le “Serate musicali” e l’orchestra Fiati di Valtellina, che si esibirà «l’1 luglio tra le mura di Castel Grumello» con la proposta concertistica “La bacchetta magica”, proponendo un repertorio che contempla brani di Toscanini nel 150° anniversario della nascita e nel 60° della morte, e di Stokowski, scomparso quarant’anni fa. Maffezzini ha altresì ringraziato i Comuni, «cui è chiesto un minimo contributo», coprendo il 15% delle spese artistiche sostenute.
A completare l’offerta estiva, anche quest’anno, come ha spiegato Ruttico, la Cm fornirà la carrellata di tutti gli appuntamenti, di ogni genere, dalle sagre alle mostre, «però non più attraverso la brochure, perché abbiamo deciso di utilizzare il web, anche per ovviare ai pesanti disguidi dell’anno scorso, quando Poste Italiane ha recapitato con ampio ritardo - in alcuni casi non è mai stata consegnata - la brochure». Anche in virtù delle risorse investite, circa 8mila euro, tra stampa e distribuzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA