Domenica 31 Agosto 2014

L’Ultima luna da Slow food

a “La bella e la bestia”

“La bella e la bestia” in scena a Villa Cioja a Missaglia

Sono cinque gli appuntamenti in cartellone oggi al Festival L’ultima luna d’estate, di Teatro Invito in collaborazione con BIS! - Brianza in scena. Quattro invece le località interessate dalla manifestazione fra i 15 Comuni della Brianza che hanno preso parte all’organizzazione del Festival: Monticello Brianza, Missaglia, Rovagnate e Lomagna.

Si comincia al mattino alle 10 nel Granaio di Villa Greppi a Monticello con il tradizionale “Mercatino della terra e picnic coi produttori”, organizzato con la collaborazione di Slowfood Monza Lario Brianza. In contemporanea per due ore, fino alle 12, è possibile fare delle visite guidate alla Villa a cura della cooperativa Brig.

Fiabe dolci

Alle 11, sempre a Villa Greppi Ortoteatro presenta “Fiabe dolci, dolci da fiaba”: avventure di bambini golosi o affamati, come la bionda Riccioli d’Oro nella casa di tre orsi che si mangia la loro colazione, o la bimba golosa di frittelle alle prese con un cattivissimo zio (in Friuli e Veneto “Barba Zucon”, in altre regioni Zio Lupo). Ed ecco ancora due bimbi alle prese con la casetta di marzapane e la terribile strega Rosicchia. E ancora Johnny Bassotto, il poliziotto in grado di capire chi ha rubato la marmellata; Maramao, il gatto a cui piaceva mangiare pane e bere vino; la bella Tartaruga che con la sua lentezza ha trovato un mare di gelato; il cagnolino Virgola, che ci insegna che non basta il cibo per vivere, ci vuole amore.

Alle 16,30 a Villa Cioja a Misssaglia (in caso di pioggia nella sala Teodolinda) “La bella e la bestia”, spettacolo poetico per bambini e famiglie con Laura Zeolla, testo e regia Silvia Priori, una produzione Teatro Blu.

Alla Cascina Bagaggera di Rovagnate aperitivo teatrale “Il tacchino farcito”, produzione Dadaiko Project/Lilia Marcucci e Eugenio Canton. Dall’omonimo libro di Alda Bruno, con le chitarre di Guido Miani e il violino e voce di Carlo Amori: suite famigliare per voci recitanti, tenore, violino e chiatarre, sulla farcitura del tacchino di generazione in generazione.

“Nostra Italia del miracolo”

Alle 21,30 al Parco Verde di Lomagna Trento Spettacoli e Arkadis presentano “Nostra Italia del miracolo” (in caso di pioggia all’auditorium di Lomagna), drammaturgia e regia Giulio Costa con Maura Pettorruso. Omaggio a Camilla Cederna attraverso le sue parole attraverso le quali racconta una società che cambia a velocità impressionante; col suo occhio attento la registra, la descrive, la svela, attraverso immagini vivissime, spiazzanti e incredibilmente reali. E con un’ironia pungente e mai scontata lascia affiorare qualcosa di più profondo, concreto e universale: l’Italia. “Tutto m’indigna oggi, il processo di decomposizione sociale che attraversa il nostro Paese, il cinismo sprezzante dei nostri uomini politici… Da noi il nemico primo della libertà è il potere. Guai a chi perde la capacità di indignarsi. Chi non ha sdegno non ha ingegno”.

Biglietti serali 13 euro, 5 gli spettacoli per i bambini, aperitivo teatrale 13 euro, prenotazione obbligatoria. Info e prenotazioni Associazione Teatro Invito - telefono 039 59.71.282 - [email protected]

© riproduzione riservata