Venerdì 17 Ottobre 2014

L’adrenalina del punk rock

e un omaggio al mito in Brianza

Gianni TBAY, musicista romano, protagonista dello spettacolo di stasera al Libero Pensiero

C’è il blues di un one man show romano in città, l’indie folk in provincia e un omaggio al mito, le atmosfere, l’adrenalina del punk rock in Brianza. Un venerdì notte con ottima musica: ecco qualche consiglio.

Questa sera al Circolo Libero Pensiero di Lecco (via Calloni 14; dalle 21.30 ingresso 3 euro; info: circololiberopensiero.it) il collettivo “Venerdì sera sono (al) Libero” organizza il concerto di The Blues Against Youth, progetto solista di Gianni TBAY che sale sul palco in solo “dividendosi” tra chitarra, grancassa, hi-hat, kazoo e voce; in apertura i lecchesi dei Reeds Blues.

Blues, country e rock

Il live di Gianni TBAY attinge e piene mani dalla tradizione blues e country con elementi di rock. Il background del progetto lanciato nel 2008 dal musicista romano è un lungo percorso nella musica hardcore e metal in compagnia della band The Orange Man Theory; intrapresa la carriera di solista, muovendosi nel solco indelebile tracciato dal rock anni ’70 dei Led Zeppelin, dal southern rock dei Lynyrd Skynyrd e il blues primitivo del Delta, Gianni TBAY ha iniziato a produrre pezzi intrisi di originalità. I palchi romani prima, italiani, svizzeri ed europei poi sono il miglior test che porta il musicista alla prima prova di studio nel 2010 dal titolo “Become the Whiskey” (il tour promozionale ha inanellato 24 date sparse per il vecchio continente). Nel 2011 TBAY pubblica il primo disco “Pure at Heart Blues”.

Ricchissimo il programma dell’Arci Tambourine di Seregno (via Carlo Tenca; dalle 22; 3 euro con tessera Arci; info: tambourine.it). Oggi la “Fast Four Celebration Night” organizzata da La Frequenza, una full immersion nel punk rock con tre band chiamate ad alternarsi sul palco: Twister (quartetto che arriva dalla capitale, sulle scene dal 2011; primo disco pubblicato nel 2012 dal titolo “The Band That Ties You Up in Knots”); Mega (band brianzola); The Bookhouseboys (quattro amanti del punk rock raccolti trovatisi sull’asse Como-Milano).

Gli Shiver a Barzanò

La serata “PinUp” ospitata oggi dal Time Out di Barzanò (via IV Novembre 24; dalle 22.30 live) ospita gli Shiver Folk. La band lecchese dei ventenni Lorenzo Bonfanti (voce, chitarra, mandolino, percussioni), Andrea Verga (voce, banjo, chitarra), Stefano Bigoni (voce, piano, armonica, tromba, kazoo) e Stefano Fumagalli (contrabbasso), vincitrice del “Premio Beppe Gentile 2013”, fa tappa anche al Time Out con il proprio folk. Se tre brani sono già stati registrati nell’Ep “La rotta”, uscito in primavera, gli Shiver stanno ora lavorando alle novità. Che avranno i toni del Natale… e l’immancabile dose di personalità folk-bluegrass. 

Giulio masperi

© riproduzione riservata