Festa per Bocephus King: vent’anni di musica in Italia
Bocephus King - foto di Renzo Chiesa

Festa per Bocephus King:
vent’anni di musica in Italia

Questa sera all’Officina della Musica di Como con il nuovo “The infinite the autogrill, vol. 1”

Bocephus King è tornato in Italia per festeggiare i suoi primi 20 anni di musica nel nostro Paese. Tanti ne sono trascorsi, infatti, da quando uno sconosciuto cantautore canadese guadagnò la copertina del magazine Buscadero, si può dire solo sulla fiducia, la fiducia di un disco: “A small good thing” in effetti era folgorante. E folgorati rimasero tutti quelli che erano presenti al suo primo concerto a Cantù, una vera e propria occasione storica. Per celebrare questa lunga storia d’amore con l’Italia, Jamie Perry da Vancouver ha inciso un disco proprio in Italia, a Meda: “The infinite & the autogrill, vol. 1” che sarà pubblicato in marzo (ma non è impossibile che il nostro canadese preferito ne abbia già qualche copia con sé).

Questa sera, lunedì 10 febbraio, alle 21 si esibirà a Como all’Officina della Musica di via Giulini 14/B. Con lui una superband che schiera Alex “Kid” Gariazzo della Treves Blues Band alla chitarra, Raffaele Kohler degli Ottavo Richter alla tromba, Michele Guaglio alla basso e Max Malavasi alla batteria e alle percussioni, oltre alla splendida voce di Claudia Buzzetti e un ospite d’eccezione come Mario Arcari – per tanti anni nella band di Ivano Fossati, ma ha collaborato anche con De André e con tanti altri artisti nostrani – ai fiati. Ingresso a 13 euro per i soci e a 15 euro per i non soci, cucina dalle 19.30 alle 21, informazioni e prenotazioni al 349/280.39.45, info@notasunota.it. Stasera, sempre alle 21, l’Officina propone il jazz dell’Intermodulation Quartet di Stefano Fagetti (chitarra), Giuseppe Emmanuele (piano), Guido Bergliaffa (contrabbasso) e Marco Porritiello (batteria).
A. Bru.


© RIPRODUZIONE RISERVATA