Vandali nella ex scuola «Stop alle incursioni. Ora più sicurezza»
I vandalismi alla ex scuola materna di Sala

Vandali nella ex scuola «Stop alle incursioni. Ora più sicurezza»

Interviene l’assessore ai Lavori pubblici di Calolziocorte per tranquillizzare i residenti spaventati di Sala: «Ma lì da anni vogliamo costruire un palazzetto»

Stop alle incursioni nell’ex scuola materna di Sala dove, da una settimana a questa parte, si lamentano i residenti, bande di ragazzi scorrazzano vandalizzando tutto quello che vi trovano. Ieri mattina, accompagnato dagli agenti della polizia locale e dal responsabile dell’ufficio tecnico, l’assessore ai Lavori pubblici Dario Gandolfi ha effettuato un sopralluogo. Obiettivo degli amministratori è ripristinare le condizioni di sicurezza in modo che cessino le intrusioni ed evitare che qualcuno si faccia male.

La scuola, chiusa per problemi strutturali due anni fa, è ancora piena di materiale e presenta anche un pericolo di cedimento dei soffitti. Da una settimana a questa parte, però, dopo avere sfondato un paio di porte, incuranti o inconsapevoli dei pericoli, una banda di ragazzi l’ha eletta a propria base. Così, quando sta per terminare la giornata, invadono la proprietà pubblica e, una volta all’interno, al ritmo della musica, si mettono a sfasciare tutto quello che gli capita tra le mani. Ieri mattina, quando l’assessore ha varcato la soglia dell’edificio, davanti a sé ha trovato un disastro indescrivibile. Il contenuto di interi armadi era stato rovesciato a terra, con vecchi apparecchi elettronici distrutti. Qui e là sedie accatastate l’una sull’altra, porte sfasciate, banchi smembrati. A lanciare l’allarme e chiedere agli amministratori di intervenire, i residenti che, da qualche giorno, sono esasperati dai continui andirivieni dei ragazzi.

L’articolo completo sull’edizione di giovedì 25 agosto de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA