Valmadrera, scritte “no vax”, denuncia  Il sindaco: «Chi ha visto parli, fatto grave»
Denuncia contro ignori per le scritte sul Cornizzolo

Valmadrera, scritte “no vax”, denuncia

Il sindaco: «Chi ha visto parli, fatto grave»

ValmadreraLe frasi comparse su vari sentieri del Cornizzolo e mulattiera delle vasche

«Confidiamo di risalire ai colpevoli, sono un insulto alle istituzioni e ai tanti morti Covid»

Denuncia contro ignoti, per danneggiamenti: l’ha presentata il sindaco, Antonio Rusconi, a seguito delle scritte “no vax” e contro la Sanità comparse sui sentieri a monte della città.

Come emerso anche dalle numerose segnalazioni sui social, ne sono disseminati i luoghi, tra cui il Sentiero delle vasche e la mulattiera per San Tomaso: i fatti sono recenti in quanto gli escursionisti assicurano di non averle mai trovate fino allo scorso week end. In realtà, la loro comparsa era già stata segnalata in territorio di San Pietro al monte di Civate la settimana precedente.

L’appello

«Chi ha visto, parli - è l’appello del sindaco Rusconi - Qualunque indicazione può essere utile alle indagini. Da parte nostra, riteniamo che ogni forma di danneggiamento vada punito, qualsiasi sia l’entità. Per questo, appena sono stato portato a conoscenza dell’accaduto - informa - ho ritenuto di dover sporgere la denuncia, prima di ogni altra cosa. Purtroppo, c’è chi non ha mancato di farne una campagna medica su Facebook, ma non è lì che si risolvono le cose e, soprattutto, non si avviano le indagini: come ho avuto già modo di ribadire in altre circostanze, in presenza di reati, è doveroso denunciare: nelle sedi opportune, cioè alle forze dell’ordine, e non online. Ora, col contributo di tutti coloro che hanno senso civico e avvalendoci di tutti gli strumenti anche tecnologici di cui le nostre forze di polizia sono dotate, confidiamo ora di risalire ai colpevoli».

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola giovedì 8 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA