Valmadrera, Disperso da giovedì sera        Escursionista trovato salvo
Impegnato anche l’elinucleo dei Vigili del fuoco

Valmadrera, Disperso da giovedì sera

Escursionista trovato salvo

L’uomo, 40 anni, si trovava in val d'Ossola L’allarme degli amici che non avevano sue notizie

Grande dispiegamento di mezzi, questa mattina in val d’Ossola (Piemonte), per un escursionista di 40 anni di Valmadrera di cui non si avevano più notizie dalla serata di giovedì. L’allerta è scattata attorno alle 11, quando i soccorritori sono stati avvisati dagli amici dell’uomo con cui non riuscivano a mettersi in contatto.

L’escursionista era partito, da solo, proprio nella giornata di giovedì con l’obiettivo di dirigersi in Val Loana, valle laterale della Val Vigezzo, per poi dormire al bivacco dell’Alpe Scaredi. Il giorno seguente aveva in programma di scalare la cima del monte Pedum (2111 metri di quota).

Non aveva però dato più sue notizie e il suo telefonino continuava a essere non raggiungibile. Ragioni per cui gli amici hanno dato l’allarme.

I soccorsi avevano subito individuato l’auto al punto di partenza e si erano poi dirottate in Val Loana. Tanti i tecnici e volontari in azione fra Soccorso alpino della stazione di Vigezzo, Vigili del Fuoco con l’elinucleo, Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e Carabinieri Forestali del parco Val Grande.

Dopo un’ora di ricerca il ragazzo è stato trovato. Era soltanto in notevole ritardo rispetto alla propria tabella di marcia annunciata agli amici, ma non era rimasto vittima di alcun incidente. È stato rintracciato nelle vicinanze della propria vettura da una pattuglia dei carabinieri forestali impegnati proprio nella verifica dell’automobile.

Sono diversi i casi simili che si sono verificati in questi giorni anche nella nostra provincia. È sempre buona abitudine avere con sé un caricabatterie di riserva per poter in ogni caso avvisare in caso di ritardi, incidenti o sentieri smarriti.S.Sca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA