Valgreghentino, l’antica mulattiera rivive   A lezione nei boschi con i volontari
Un agronomo forestale e un mastro muratore hanno tenuto la lezione sulle mulattiere

Valgreghentino, l’antica mulattiera rivive

A lezione nei boschi con i volontari

Il progetto Lub di “Liberi Sogni” ha organizzato l’evento con gli esperti

Hanno partecipato anche i ragazzi del centro accoglienza, usato solo il materiale del posto

Una giornata nei boschi con esperti per imparare a sistemare le antiche mulattiere.

Si è tenuta sabato la giornata di lezione pratica promossa dal progetto Lub, Libera Università del Bosco, gestita dalla cooperativa “Liberi sogni” creata con le amministrazioni comunali di Airuno, Valgreghentino e Colle Brianza e Valgreghentino, e con tante istituzioni, realtà territoriali e associazioni.

La lezione questo sabato ha fatto tappa a Valgreghentino e si è svolta nei boschi della collina, in particolare sulla vecchia mulattiera che dalla frazione Buttello porta alla frazione Biglio.

Presenti una ventina di volontari della Protezione civile guidata dal coordinatore Michele Motta e di alcuni cittadini del paese, oltre che ad alcuni ragazzi del centro di accoglienza straordinario di Airuno che stanno seguendo il corso fin dalla prima lezione. E c’era anche l’assessore alla Protezione civile del comune di Valgreghentino, Matteo Colombo.

La giornata pratica di sistemazione delle mulattiere è stata tenuta da Stefano d’Adda, agronomo forestale e da un mastro muratore della Valle Imagna, esperto nel rifacimento di mulattiere. I due esperti hanno insegnato ai presenti come sistemare le vecchie mulattiere, imparando le tecniche del passato.

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 30 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA