Tra montagna e lago

Gli albergatori in rete

Turismo. Presentato il progetto di collaborazione , da mercoledì 13 la prima uscita alla fiera Ttg di Rimini - Fabio Dadati: «Con l’integrazione risposte migliori»

Tra montagna e lago Gli albergatori in rete
Da sinistra Paolo Castagna, Angelo Colombo, Carlo Montisci, Cristina Gritti, Silvia Strada e Fabio Dadati

Fare rete per essere più attrattivi e più forti perché il territorio del Lago di Como cresca attirando un numero sempre crescente di visitatori.

È il messaggio che è stato diffuso durante la conferenza stampa a Lariofiere, organizzato da la rete di imprese Montagne del Lago di Como e il Consorzio Albergatori Lecchesi.

Montagne del Lago di Como è un gruppo di imprese che si sono unite per migliorare la comunicazione e organizzare l’accoglienza in maniera professionale, facendo conoscere le opportunità di svago che il territorio è in grado di offrire. Lo scorso mese di maggio, tra Montagne del Lago di Como e il Consorzio degli Albergatori Lecchesi è stato siglato un accordo di collaborazione per unire gli sforzi e conquistare i mercati del turismo italiano ed estero. L’accordo consente agli albergatori di accedere agli strumenti di promozione che Montagne del Lago di Como mette a disposizione dei suoi associati. La collaborazione è entrata nella fase operativa e il primo impegno è portare l’offerta turistica del Lago di Como alle principali fiere internazionali. Si comincia con il Ttg di Rimini che si svolgerà dal 13 al 15 ottobre. Seguirà l’appuntamento con il Wtm di Londra dal 1 al 3 novembre. Poi a inizio 2022 sono in programma la Bit di Milano e l’Itb a Berlino.

«La collaborazione con Montagne del Lago di Como ci consente di avere a disposizione nuovi strumenti per far conoscere la nostra proposta – ha commentato il presidente di Lariofiere, Fabio Dadati, che ha partecipato all’incontro anche nel ruolo di presidente del Consorzio Albergatori Lecchesi – L’integrazione permette di dare risposte migliori e offrire a chi ci raggiunge la possibilità di vivere un’esperienza completa, fornendo soluzioni che un singolo albergatore non può fornire».

L’unione moltiplica perciò la capacità di proporsi con successo al mercato turistico.

«La forza del numero consente di accedere più facilmente al programma fieristico regionale e di realizzare progetti in sinergia con gli enti pubblici – ha sottolineato Silvia Strada, marketing manager di Montagne Lago di Como -. La rete consente inoltre di svolgere tutte queste attività in maniera professionale grazie ad uno staff dedicato che offre un valido supporto ai buyer e rappresenta un punto di riferimento per la scelta dei fornitori, l’elaborazione dei programmi, l’assistenza durante il viaggio. La stagione estiva ha confermato l’importanza della collaborazione. Le sinergie messe in campo dalle due organizzazioni hanno già dato i primi frutti, creando un collegamento diretto tra l’ospitalità e gli altri servizi».

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Angelo Colombo consigliere di Montagne Lago di Como, Carlo Montisci destination manager, Paolo Castagna dell’hotel Alberi di Lecco e Cristina Gritta dell’hotel Bellavista di Valmadrera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA