«Stop ai bisonti sul ponte di Brivio

Devono passare da Olginate»

Nasce il comitato che vuole dirottare

il traffico pesante sul viadotto Cantù

«Stop ai bisonti sul ponte di Brivio Devono passare da Olginate»
BRIVIO - Da destra a sinistra: L’onorevole Gianmario Fragomeli, Stefano Motta (sindaco di Calco), Federico Airoldi (sindaco di Brivio) e Salvatore Aloisio
(Foto di Fabrizio Alfano)

Dopo il comitato ponte San Michele, nasce il comitato ponte di Brivio. Mentre il primo si batte affinché la struttura che unisce Paderno d’Adda a Calusco venga al più presto riaperta al traffico veicolare, il secondo vuole invece limitare il transito dei mezzi pesanti, deviandoli verso Olginate e il ponte Cesare Cantù.

A lanciare l’idea di costituire un altro comitato, nel corso di una pubblica assemblea alla quale hanno partecipato una trentina di persone, è stato Salvatore Aloisio (già presidente del consiglio di frazione di Beverate).

Il comitato che nascerà nel giro di pochissimo vorrebbe che sul ponte di Brivio venisse applicato un divieto di transito ai mezzi con un peso superiore alle 3,5 tonnellate. Potrebbero quindi transitare solo auto e camioncini.

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola domani , mercoledì 12 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA