Rientra il medico No Vax di Galbiate

«L’ho fatto per i miei 1.200 pazienti»

Francesco Sacchi è tornato a praticare al centro di via Primo Maggio già da ieri. Era stato sospeso dall’Asst perché si era rifiutato di fare il vaccino. Ma alla fine l’ha ricevuto

Rientra il medico No Vax di Galbiate «L’ho fatto per i miei 1.200 pazienti»
Il centro medico di via Primo Maggio

«L’ho fatto per i miei pazienti». Il dottor Francesco Sacchi ha accettato di sottoporsi al vaccino anti Covid e, da ieri ha ripreso servizio nel centro medico di via Primo Maggio. Il suo caso, di sospensione da parte di Asst, nei giorni scorsi aveva suscitato grande scalpore. «Ho presentato il certificato vaccinale e, così, sono stato reintegrato», ha confermato il medico ieri, dopo che la notizia aveva cominciato a circolare tra i 1.200 pazienti, molti dei quali in trepidante attesa delle sue decisioni.

Anzi, qualcuno tra loro aveva dato addirittura il via a una raccolta di firme, che sarebbe stata diretta al Dipartimento di cure primarie di Asst, proprio per chiedere di restituire il dottore ai suoi pazienti, ritenendo il provvedimento assunto nei suoi confronti «ingiusto, infatti il dottor Sacchi - sottolineavano - non è un No Vax, non è contrario ai vaccini ed ha solo preso posizione sulle tipologie e procedure adottate in Italia in questo particolare frangente».

L’articolo completo sull’edizione di martedì 7 settembre de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA