Pescate piccola Rimini, fioriscono attività  «Puntiamo sul turismo»
La vecchia pizzeria dei “Bravi” oggi luogo di spaccio pronta per essere riqualificata

Pescate piccola Rimini, fioriscono attività

«Puntiamo sul turismo»

Ristorante con pizzeria sul lago Riapertura dell’Hotel Torrette, interesse per “Bravi” Una concessionaria di pregio pronta ad aprire

Un ristorante pizzeria con veranda sul lago dove ora c’è una struttura pregevole ma che verte in cattive condizioni; un altro potrebbe sorgere nell’ex pizzeria Dei Bravi abbandonata e fatiscente da tempo, diventata negli anni market di spaccio e poi occupata dagli anarchici. Le Torrette potrebbero riaprire, probabilmente non nel la parte dell’hotel ma per quanto riguarda il ristorante. E poi una concessionaria di auto di alto livello.

Nuova faccia

Pescate sta cambiando faccia e guarda sempre di più al turismo. Sono diversi i progetti che potrebbero prendere forma e portare vari operatori ad aprire attività commerciali. Come spiega il sindaco Dante De Capitani: «Puntiamo sempre di più a far diventare Pescate una piccola “Rimini”. Il nostro comune insieme a Garlate, nei mesi estivi rappresenta la vera riviera lecchese con un numero esorbitante di persone che raggiungono le attività che si affacciano sulla Provinciale. Turismo era una parola che da noi non aveva molto senso, e invece questo progetto si è concretizzato con ottimi risultati e come amministrazione spingiamo in questa direzione perché le attività che portano turisti, portano anche lavoro».

Quindi illustra i progetti che si stanno concretizzando «Il primo intervento riguarda la proprietà nell’area in cui d’estate si trasferisce una pizzeria del paese. Si tratta di uno degli ultimi spazi ampi che si affacciano sul lago e su cui sorge un edificio pregevole ma che va ristrutturato. L’idea iniziale era quella di realizzare in questo spazio abitazioni, ma come amministrazione comunale abbiamo spinto affinché non si realizzasse una struttura ristorativa con veranda vista lago. Un progetto che prevede la realizzazione di opere pubbliche, come un tratto di marciapiedi».

Poco distante, ha attirato l’attenzione dei residente e dei numerosi passanti, la veloce demolizione dei capannoni che fino a pochi anni fa ospitavano la concessionaria “Citroën”. Le enormi macerie lasceranno posto a una nuova concessionaria per Jaguar e altri marchi.

«Un intervento questo che porterà nelle casse comunali alcune decine di migliaia di euro come oneri di urbanizzazione»

Buone notizie sembrano arrivare dallo storico Hotel Torrette chiuso da ormai un anno.

«Qualcosa si sta muovendo tra le famiglie proprietarie. Forse non riaprirà come hotel, ma si sta lavorando per riattivare almeno il ristorante».

Il rudere ripulito

E sembra esserci notevole interesse anche per quello che è attualmente un rudere fatiscente più volte finito al centro di fatti di cronaca nera, ma che ha un enorme potenziale visto che ha all’interno una bella corte e si affaccia sul fiume. Si tratta dell’ex pizzeria “dei Bravi” che era stata trasformata in centrale per lo spaccio ed era finita più volte occupata dagli anarchici.

«Un progetto vero non è stato ancora presentato – precisa De Capitani – ma pare ci sia interesse e infatti sono stati realizzati dei lavori di pulizia e di messa in sicurezza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA