Pescate, festa per 30 con vigili a sorpresa  Dodicimila euro di multa agli invitati
La festa è avvenuta in un locale di via Roma (Foto by foto menegazzo)

Pescate, festa per 30 con vigili a sorpresa

Dodicimila euro di multa agli invitati

Blitz in un locale privato dove erano stati allestiti tavoli in violazione del Dpcm

Il sindaco aveva avuto indicazione di musica alta e molte auto: «Comportamento inaccettabile »

Invito a cena con sanzione. E che sanzione: 400 euro di multa per ognuno dei circa 30 invitati a una festa privata scoperta e interrotta dalla Polizia intercomunale di Pescate e Garlate.

Zona arancione

È accaduto nei giorni scorsi a Pescate, durante il periodo in cui ci trovavamo in zona arancione, in un locale che normalmente ospita attività sportiva. I titolari - che abbiamo provato a contattare - hanno organizzato una festa privata a cui sono state invitate circa 30 persone. Tutti gli ospiti hanno raggiunto via Roma da varie zone del lecchese in auto, ma le numerose vetture parcheggiate da questi invitati, hanno attirato l’attenzione di altri residenti che hanno segnalato subito l’anomala e non consentita presenza di questo assembramento “clandestino”.

La segnalazione è arrivata al sindaco Dante De Capitani e alla comandante Chiara Fontana che ha organizzato i controlli.

La pattuglia è intervenuta sul posto e ha trovato la festa in pieno corso con la tavola apparecchiata per la cena.

Come spiega il sindaco: «Mi erano giunte segnalazioni sia da cittadini di Pescate che da residenti fuori comune, che in quell’edificio si facevano feste con musica e intrattenimenti vari in spregio alle norme anti Covid. E non era la prima volta perché i residenti lamentavano in più occasioni una presenza di autovetture superiore al normale nei dintorni dello stabile». Dopo l’ultima segnalazione i festaioli sono stati colti sul fatto.

«Gli agenti della comandante Chiara Fontana hanno provveduto a identificare gli organizzatori e tutti i presenti. Un lavoro davvero lungo tra accertamenti e notifiche che ha portato poi a sanzionare ogni singolo presente alla festa, in base alle disposizioni del Dpcm che era in vigore».

Un conto salatissimo: 12 mila euro circa in totale.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola martedì 22 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA