Omicidio in Calabria  Un arresto anche a Lecco
Quattro arresti per un omicidio in Calabria. I carabinieri in azione anche nel Lecchese

Omicidio in Calabria

Un arresto anche a Lecco

Eseguite quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro, nei confronti di 4 indagati, uno dei quali di Valmadrera

I carabinieri della Compagnia di Sellia Marina, supportati da personale dell’Arma di Lecco, hanno eseguito ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro, nei confronti di 4 indagati, ritenuti responsabili in concorso dell’omicidio aggravato di Francesco Rosso, avvenuto a Simeri Crichi (Catanzaro), il 14 aprile 2015, con tre colpi di pistola al viso ed al torace mentre si trovava nella macelleria di famiglia.

La misura, risultato di una complessa indagine del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sellia Marina e del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Catanzaro, tra aprile 2015 e novembre 2017, ha portato all’individuazione del presunto materiale esecutore del delitto, Danilo Monti, 27 anni, originario di Cerva (Catanzaro) e domiciliato a Lecco, in concorso morale e materiale con Gregorio Procopio, 56 anni, Antonio Procopio, 31 anni, e Vincenzo Sculco, 30 anni, tutti residenti in Botricello (Catanzaro), secondo gli investigatori con compiti di ricognizione dei luoghi, che hanno potuto portare a compimento il disegno criminoso. Le responsabilità imputabili agli indagati sono state chiarite anche attraverso il tracciamento satellitare Gps di un’auto utilizzata, celle di aggancio degli apparati cellulari, tabulati telefonici, immagini impianti Tvcc, attività di captazione. In base ai risultati investigativi, l’omicidio era stato accuratamente premeditato, con più sopralluoghi effettuati in diversi momenti dai quattro indagati prima dell’omicidio, per verificare la presenza di impianti di videosorveglianza pubblici e privati sulle vie di accesso e fuga dal luogo del delitto.

Tutti i particolari negli ampi servizi su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 22 settembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA