Oliveto, puliscono il lago e trovano le armi
Ripescati sei sacchetti con un arsenale

Oliveto Il ritrovamento da parte di alcuni ecologisti impegnati sabato a setacciare il bacino Vista la poca acqua non sono affondati, contenevano un centinaio di pezzi tra canne e otturatori

Oliveto, puliscono il lago e trovano le armi Ripescati sei sacchetti con un arsenale
I sacchetti con le armi visibili dalla strada

Un arsenale nelle acque del lago. Sei sacchi pieni di pezzi di armi. Oltre un centinaio tra canne, impugnature e otturatori che potrebbero comporre una quarantina tra fucili e pistole.

A trovarle alcune persone che spinte da senso civico, volevano togliere i sacchi di immondizia che da alcuni giorni erano fermi davanti alla spiaggetta tra la Fornace e l’inizio di Vassena, in una zona poco visibile da chi transita lungo la Lariana in moto o in auto, ma segnalati da alcuni pedoni che transitando lungo la strada li avevano intravisti.

L’aiuto del barcaiolo

I cittadini coinvolti nella pulizia hanno chiesto aiuto ad un barcaiolo così da recuperare i sacchi via lago, nessuno si aspettavano certo di trovare invece che i consueti rifiuti pezzi di armi. Recuperati i cinque sacchetti gialli, più avanti c’era un altro sacco dei rifiuti di color azzurro che per il peso del contenuto si era rotto.

Contattato il Comune sul posto il vice sindaco Paolo Negri. «Ho chiamato subito le forze dell’ordine che sono intervenute sul posto per gli accertamenti e hanno preso in carico il materiale. Nei sacchetti c’erano vari pezzi di armi», spiega il vice sindaco Negri.

I carabinieri della stazione di Valmadrera hanno sequestrato il materiale, ed è stato necessario l’aiuto dei vigili del fuoco per recuperare parte dei pezzi finiti sul fondale. Pezzi usciti dal sacco azzurro che si era rotto.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola martedì 3 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA