Olginate, Addio a Francesco Vaglio  Una vita per i Comuni, vinto dal Covid
Una bella immagine di Francesco Vaglio

Olginate, Addio a Francesco Vaglio

Una vita per i Comuni, vinto dal Covid

Revisore dei conti in paese era stato a capo anche della segreteria comunale di Lecco Il fratello Ottorino: «Era un signore, è entrato in ospedale per un intervento è uscito contagiato»

Dal primo incarico a Schignano in val d’Intelvi fino a Merate e Lecco, passando attraverso tanti comuni come Robbiate, Osnago, Gorgonzola, Desio, e nomine in comunità montana del Lario Orientale e a Olginate come revisore dei conti. Ha portato competenza, professionalità ed esperienza in tutti in paesi in cui ha esercitato come segretario generale o revisore dei conti, Francesco Vaglio, 88 anni, originario di Nardò in provincia di Lecce e residente a Robbiate, scomparso ieri.

I primi sintomi

Vaglio inseguito a una caduta aveva dovuto ricorrere a un intervento neurologico che era andato a buon fine, ma poi è subentrato il Covid-19. Come racconta il fratello Ottorino Vaglio anche lui già segretario comunale a Olginate e in Provincia di Lecco: « Pochi giorni dopo la dimissione dall’ospedale di Lecco, ha accusato problemi di salute, si era pensato a una ricaduta e invece è emerso che aveva contratto il Covid-19 e non si è più ripreso»

Proprio il fratello lo ricorda con commozione: «Era un signore, un vero galantuomo corretto e di parola. Sapere che ci sono ancora amministratori che lo ricordano con stima, lo conferma».

Con grande orgoglio ricostruisce la lunga carriera del fratello Francesco nelle amministrazioni comunali e negli enti di ben tre Province. «Ha iniziato nei primi anni Sessanta dal comune di Schignano in Val d’Intelvi e poi è diventato segretario in diversi comuni lecchesi e della Brianza milanese fino quando poi è stato a Merate e a Lecco per i sindaci Giuseppe Pogliani, Lorenzo Bodega e alla fine per Antonella Faggi. È stato segretario generale per la comunità montana del Lario orientale, revisore dei conti per il comune di Olginate e ha assunto tanti carichi extra». Una professione , quella di segretario comunale che ha unito i due fratelli e li ha portati a raccogliere la stima di generazioni di amministratori locali.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola martedì 5 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA