Oggiono, festa per il titolo di Città  L’opposizione: «Sono soldi sprecati»
Le bande in piazza. Domenica sera saranno protagoniste di un concerto per Oggiono Città

Oggiono, festa per il titolo di Città

L’opposizione: «Sono soldi sprecati»

Contestati i 24 mila euro che sono serviti per concretizzare lo storico evento

Nel fine settimana nuovo gonfalone, annullo filatelico, brindisi d’onore e benedizione del cardinale Scola

Grande festa, tra sabato e domenica, per il conferimento a Oggiono del titolo di città. Ma c’è anche chi dice no: l’opposizione politica si interroga se «coi tempi che corrono, si dovessero veramente destinare 24mila euro circa, con tanti concittadini in difficoltà a tirare fine mese. Sono state fatte tutte le opportune valutazioni, a monte della decisione di sollecitare il riconoscimento?», è l’obiezione, in particolare, del consigliere Giancarlo Rusconi.

L’elenco delle spese verrà spiegato durante la giornata clou di domenica: fanfara dei bersaglieri di Como, per mille euro; 18mila euro per il nuovo gonfalone e le altre insegne, che riportano i colori e gli emblemi riconosciuti alla neo proclamata città; 2.500 euro per il rinfresco. A celebrare il titolo conquistato da Oggiono, ci saranno anche medaglie per le autorità presenti alla festa, gli ex sindaci, le scuole e varie altre realtà; alle associazioni verrà donato, invece, il cofanetto-ricordo con le sei cartoline, che tutti i cittadini potranno peraltro acquistare. Le medaglie raffigurano il battistero romanico di Oggiono e riportano una scritta attinente al nuovo titolo di città: «Potranno essere successivamente riprodotte – informa il sindaco, Roberto Ferrari - in quanto, nella spesa, è incluso il conio».

L’annullo filatelico avverrà in luoghi diversi: il primo, alle 9.15 di domenica stessa, nella piazza del municipio, poi in piazza Manzoni e in piazza della chiesa; davanti al municipio, il sindaco pronuncerà il discorso e verrà scoperta una targa. In corteo, autorità e cittadini raggiungeranno quindi la chiesa dove, alle 10, il cardinale Angelo Scola, già Arcivescovo di Milano (notoriamente, ora risiede a Imberido) benedirà inoltre i nuovi emblemi civici predisposti dal Comune con nuovi elementi araldici: per la cittadinanza, saranno una sorpresa.

Al termine della celebrazione religiosa, ci si trasferirà in Villa Sironi per gli interventi delle autorità civiche e il brindisi d’onore. Nel pomeriggio, nelle piazze di Oggiono, i madonnari saranno all’opera (su tavole, che lasceranno alla comunità).

La giornata si concluderà alle 21, nuovamente in piazza Garibaldi, col concerto “Festa de Ugionn”, interpretato dal corpo musicale “Marco d’Oggiono” insieme alla civica banda “Santa Cecilia” di Valmadrera, l’altra piccola città del territorio. La festa avrà un prologo sabato, con la “Caccia al tesoro di Teodolinda”, per i concittadini più piccoli: ci si iscrive entro domani, venerdì, all’ufficio Protocollo del municipio; la simpatica gara si svolgerà dalle 15 alle 18, con ritrovo alle 14 alle scuole elementari “Diaz”, per le vie del centro storico.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA