Notte da sballo  Minorenni fermati
I materiali sequestrato in possesso di minorenni e di giovani adulti

Notte da sballo

Minorenni fermati

A Pescate e Garlate, nella notte di Halloween giravano

con alcolici, un giovane aveva con sé una mazza da baseball

«È Halloween, vogliamo divertirci». Così hanno provato a giustificarsi con i vigili della Polizia intercomunale di Pescate e Garlate, i ragazzi, tutti minorenni, che nella notte di Halloween sono stati beccati dalla Polizia locale a consumare alcolici. Gli agenti hanno sequestrato a questi giovani diversi gli alcolici, ma hanno anche individuato anche una persona che girava portandosi una mazza da baseball.

Non solo: sono state elevate alcune sanzioni per il mancato rispetto dell’ordinanza di chiusura del parcheggio antistante il negozio Tigotà, chiuso nelle ore serali, per rischio assembramenti.

Una notte di streghe di paura, ma anche di regole non rispettate a Garlate e a Pescate, quella tra sabato e domenica, notte della vigilia della ricorrenza dei morti. I controlli voluti e disposti dai sindaci Giuseppe Conti e Dante De Capitani avevano come scopo quello di contrastare episodi di micro criminalità e comportamenti a rischio. E i timori dei sindaci, purtroppo non erano infondati.

Come spiega il sindaco di Pescate, De Capitani: «Nella notte di Halloween abbiamo mobilitato due pattuglie di agenti guidati dal comandante Chiara Fontana, che fino oltre mezzanotte, hanno controllato le aree in prossimità dei pub e dei parchi e giardini per verificare la chiusura e l’assenza di condizioni di assembramento. Controlli effettuati anche in corrispondenza del fast food perché la fila di persone in attesa del servizio di asporto arrivava quasi a Olginate ». Il servizio di vigilanza ha portato alla luce situazioni spiacevoli.

«Sono stati individuati gruppetti di ragazzi nei parchi intenti a consumare alcolici e super alcolici nonostante la minor età e nonostante il divieto imposto dal Dpcm di consumare cibo e bevande in luoghi pubblici». A quel punto è scattato il sequestro. «Quei ragazzi hanno cercato di giustificarsi dicendo che era la notte di Halloween e volevano divertirsi. Sapevamo che quella scorsa poteva essere una situazione a rischio e questi controlli hanno impedito che tutto potesse degenerare». A Garlate, è stata trovata una persona che deteneva un oggetto contundente.

Come spiega il sindaco Conti: «Le pattuglie degli agenti hanno compiuto più interventi. Anche a Garlate hanno disperso un gruppo di ragazzi nel parco per assembramento a cui sono stati sequestrati parecchi alcolici.

Diversi interventi con relative sanzioni in zona McDonalds / Tigotà per fare rispettare l’ordinanza di chiusura del parcheggio. Durante il pattugliamento è stata sequestrata una mazza da baseball posso dire che non era di questi ragazzi trovati con alcolici, ma gli accertamenti sono ancora in corso».

Entrambi i sindaci non ritengono chiusa la vicenda. Intendono intervenire con le famiglie dei minorenni coinvolti per evitare che la situazione degeneri, visto che ultimamente le notizie di cronaca raccontano fatti violenti con protagoniste baby gang. «Più che le sanzioni credono che in questi casi serve il confronto - precisa De Capitani - convocheremo sicuramente le famiglie». Conti ha aggiunto: «Useremo i video per identificare chi non è ancora stato identificato e tutti saranno convocati e sanzionati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA