Migranti tenuti sulla “Open Arms”  Il Gabbiano: «Mandatene alcuni da noi»
L’attore Richard Gere sulla Open Arms

Migranti tenuti sulla “Open Arms”

Il Gabbiano: «Mandatene alcuni da noi»

Calolziocorte. La comunità offre il proprio supporto dicendosi disponibile ad accogliere. Nei giorni scorsi anche l’attore Richard Gere aveva raggiunto il calolziese Gatti sulla barca

Alcuni dei 151 migranti che ancora stazionano al largo di Lampedusa sulla Open Arms potrebbero arrivare a Calolzio: l’associazione Comunità Il Gabbiano onlus si è fatta avanti per dare ospitalità a un gruppo di profughi, tra quelli salvati dal mare dalla Ong negli scorsi giorni.

La situazione è nota. Ai primi di agosto la Open Arms ha raccolto 121 migranti, cui la scorsa settimana se ne sono aggiunti altri 39. Una manciata è stata sbarcata per problemi di salute, ma la maggior parte resta in mare, nonostante l’intervento e la richiesta di apertura dei porti da parte della star di Hollywood, Richard Gere, che ha raggiunto il calolziese Riccardo Gatti (presidente di Open Arms Italia e direttore della Onlus) a Roma per recarsi con lui sulla barca con un rifornimento di viveri e, poi, a Lampedusa per la conferenza stampa.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 14 agosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA