Messaggi sui tronchi   per salvare i pini
Uno dei messaggi comparsi sui pini a rischio d’abbattimento sul lungolago di Malgrate

Messaggi sui tronchi

per salvare i pini

Malgrate. L’appello rinnovato dando voce agli alberi: «Da decenni regalo ossigeno: è questo il ringraziamento?». Dodici i fusti a rischio d’abbattimento: «Le essenze che si vorrebbero piantare non sono più autoctone di queste»

«Da decenni regalo ossigeno: è questo il ringraziamento?»; e «Troppo spesso si dimentica che anche noi siamo esseri viventi».

Sono alcuni dei messaggi idealmente lanciati dagli alberi del lungolago dove – com’è noto – per dodici pini a rischio di abbattimento è in atto la mobilitazione di ambientalisti e cittadini. Ora, sui tronchi sono comparsi i cartelli: come dei “fumetti”, per sensibilizzare l’opinione pubblica e i passanti, particolarmente numerosi, in queste giornate di sole.

Non manca una stoccata: «È vero che non sono autoctono – “dice” un albero – ma chi lo è, su queste sponde?».

Tutti i dettagli e altre foto nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 8 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA