Malgrate, quattordici anni al tabaccaio del Gaggio
Parte della droga sequestrata a Malaj

Malgrate, quattordici anni al tabaccaio del Gaggio

Juljan Malaj è stato condannato in primo grado, ritenuto a capo di un gruppo di spacciatori. Sentenza in rito abbreviato anche per il cugino Algert Alia (4 anni e 5 mesi) e per Almin Vuka (4 anni e 8 mesi)

Quattordici anni, un mese e 10 giorni di reclusione. Questa la condanna inflitta ieri pomeriggio dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Lecco Salvatore Catalano a Juljan Malaj, 37 anni, l’ex tabaccaio del Gaggio, a Malgrate, finito in cella lo scorso marzo nell’ambito di un’operazione della Finanza.

Catalano, nel processo con il rito abbreviato, ha infatti inflitto all’imputato, ritenuto responsabile di essere il capo di un gruppo criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti, nove anni, 4 mesi e 10 giorni di reclusione, più una multa di 30mila euro.

Condanna messa in continuazione con il patteggiamento a 4 anni e 7 mesi (più una multa di 24mila euro) di un precedente procedimento penale sempre per questioni di droga.

L’articolo completo sull’edizione di mercoledì 15 settembre de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA