Lo smog resta alto

anche se piove

Lecco va molto peggio di Milano. La pioggia è stata talmente lieve da non aver risolto. A Valmadrera i dati peggiori di tutta la Lombardia

Lo smog resta alto anche se piove
Lecco sotto la pioggia, sabato mattina: ma non è bastato a ripulire l’aria

Tutta colpa del vento da sud-est, che invece di pulire l’aria ha ammassato le polveri sottili attorno al Resegone e al Barro, e ha fatto volare all’insù i valori del Pm10. Quanto alla pioggia è stata talmente lieve da non aver risolto nulla.
Continua a tirare aria pesante in città. I valori del Pm10 restano alti. Valmadrera è l’area più inquinata di tutta la Lombardia. Stando ai dati di Arpa Lombardia il primo gennaio ha toccato quota 83 microgrammi per metro cubo. Un valore elevato considerato che la soglia d’allarme è di 50 microgrammi per metro cubo. Il 2 gennaio il valore delle polveri sottili è salito a 86 microgrammi.
A Lecco la centralina di via Amendola, lungo una strada comunque trafficata, ha toccato 71 microgrammi il primo gennaio, e 66 microgrammi il 2 gennaio. La centralina di via Sora a San Giovanni, in un’area lontano dal grande traffico ha segnato 68 microgrammi il primo gennaio e 77 il giorno successivo.
A Merate il primo dell’anno è stato di 70 microgrammi e il giorno successivo di 77 microgrammi.
Valori alti se paragonati a quelli di Milano, dove nel secondo giorno del 2016, le concentrazioni di Pm10 si sono attestate tra 37 e 49 microgrammi al metro cubo, sotto la soglia d’allerta. Non va comunque meglio neppure a Bergamo dove il 2 gennaio il valore rilevato è stato di con 74 microgrammi, a Brescia di 71, a Monza di 58, a Varese di 69, a Como di 81, a Sondrio di 73 e a Mantova di 62 microgrammi
Valori alti anche se quello di Valmadrera resta comunque il più elevato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA