Lecco. Silea certificata per l’energia  Nuovo progetto per il biometano
Pietro D’Alema, direttore Silea

Lecco. Silea certificata per l’energia

Nuovo progetto per il biometano

Tra le prime in Italia, la società di Valmadrera ha ottenuto l’Iso 50001

Silea, la società pubblica che si occupa della gestione dei ciclo integrato dei rifiuti in provincia di Lecco, è tra le prime aziende in Italia ad aver ottenuto la certificazione Iso 50001:2018 in tema di energia.

«Si tratta di un riconoscimento che premia gli investimenti attuati in questi anni in materia di efficientemente energetico e l’attenzione con cui, da sempre, ci occupiamo di questo tema», afferma il presidente, Domenico Salvadore.

Introdotta meno di due anni or sono, la nuova versione della norma per la certificazione Iso 50001:2018 valuta il sistema di gestione dell’energia messo in atto da un’azienda in tutti gli aspetti della sua attività, prendendo in esame sia le modalità di utilizzo delle fonti energetiche che la capacità di produrne autonomamente: «Innanzitutto, grazie alla recente installazione di una nuova turbina dalle elevate performance, nell’impianto di Valmadrera Silea è già oggi in grado di produrre circa 70 milioni di kilowattora di energia elettrica ogni anno, - spiega il direttore generale, Pietro D’Alema – oltre a quella generata dall’impianto fotovoltaico presente nell’impianto di compostaggio di Annone».

Ma per Silea il tema dell’energia non si ferma qui: «Stiamo approfondendo uno studio di fattibilità per implementare e potenziare l’impianto fotovoltaico ad Annone ed installarne uno anche nel sito di Valmadrera. – continua D’Alema - Sempre ad Annone è già in fase avanzata il progetto di realizzazione di una sezione di digestione anaerobica che ci consentirà non solo di garantire la piena copertura del fabbisogno di trattamento della frazione organica dell’intera provincia di Lecco, ma anche di produrre circa 1,8 milioni di metri cubi di biometano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA