Lecco. Aperto per ferie: ore calde   Settecento imprese attive
Confartigianato Lecco: Vittorio Tonini (a sinistra) e Daniele Riva

Lecco. Aperto per ferie: ore calde

Settecento imprese attive

Confartigianato Lecco ha riproposto l’iniziativa, numerosi i riscontri positivi di clienti e amministratori

Entra nel vivo l’edizione numero 26 di Aperto per ferie, l’iniziativa lanciata da Confartigianato Imprese Lecco per far sentire la vicinanza degli artigiani del territorio.

Oltre settecento di questi ultimi appartenenti a ogni categoria, ha aderito, restando aperti nel mese di agosto (il dettaglio dei periodi di chiusura è pubblicato sul sito www.apertoperferie.artigiani.lecco.it). Alcune attività saranno disponibili persino il giorno di Ferragosto.

Nei giorni scorsi, per pubblicizzare l’edizione 2021, i vertici dell’associazione hanno presenziato con un gazebo ai mercati di Merate, Calolziocorte, Oggiono e Colico, dopo essere stati presenti a quello di Lecco. Ovunque, i cittadini di sono dimostrati interessati all’iniziativa, mentre i collaboratori di Confartigianato distribuivano oltre mille cartoline-gadget.

A ogni mercato sono intervenuti i rappresentanti dei Comuni ospitanti che hanno avuto così modo di apprezzare l’iniziativa illustrata dal presidente Daniele Riva, dal segretario generale Vittorio Tonini e dai delegati comunali e di zona. Sindaci e assessori hanno sottolineato l’importanza di un presidio utile alla cittadinanza e ai turisti durante l’estate. Un modo per fornire un servizio soprattutto a quelle fasce di popolazione più fragili che restano sole in città e possono aver bisogno di interventi di emergenza.

«Durante gli incontri – spiega Riva – c’è stato modo di dialogare con i sindaci e gli assessori sulle reciproche necessità da parte di imprese e Comuni. Una delle mission di Confartigianato è essere presente nelle comunità in cui operano le imprese, fare da “sentinella” rispetto alle esigenze dei cittadini che si rivolgono ai nostri uffici e farci portavoce delle loro istanze presso chi di dovere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA