La Valle in fermento per Bergamo  Quasi un plebiscito di firme a Erve
Una delle scritte a sostegno della petizione per il ritorno della Valle San Martino con la provincia di Bergamo

La Valle in fermento per Bergamo

Quasi un plebiscito di firme a Erve

Il Comitato raggruppa anche Calolzio, Monte, Carenno e Vercurago. Torre de’ Busi corre da sola solo perché si è mobilitata prima ma vuole aprire la strada

La raccolta di firme procede a tamburo battente: sono già centinaia i cittadini che hanno aderito all’invito del Comitato Valle San Martino con Bergamo, appoggiando il lavoro avviato per far tornare l’intero territorio sotto la nativa provincia bergamasca.

L’area che fa capo a Calolzio, dunque, è in fermento e in movimento. Dopo la nascita del Comitato, che raggruppa cinque dei sei Comuni del territorio (Torre de’ Busi, partito in anticipo, continuerà a fare da sé, comunque in stretta collaborazione con i “colleghi”), i volontari hanno iniziato a battere tutti i paesi per informare la gente e invogliarla a sostenere questa operazione.

Una campagna che sta trovando parecchia condivisione nei paesi. Basti pensare al risultato di Erve: nel giro di 4 giorni sono state raccolte 360 firme, salite quindi a quota 410.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 15 giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA