La Ca’ de la Masèra è comunale

Garlate Diventerà un piccolo museo della cultura contadina

La Ca’ de la Masèra è comunale
Al suo interno un torchio per il vino ancora in buone condizioni

La Ca’ de la Masèra adesso appartiene al Comune di Garlate: diventerà un piccolo museo per raccontare la vita contadina, in quella che è una splendida abitazione storica rimasta come cristallizzata nel tempo.

È stato ufficializzato, con atto notarile l’acquisto dell’abitazione che sorge in via Manzoni, nella Curt del Berghem e che durante la tradizionale “Festa delle Corti” è una tappa fissa e sempre molto apprezzata da migliaia di visitatori.

Proprio perché con l’antico torchio e i ballatoi, è un esempio ben conservato di casa contadina e durante la grande manifestazione oltre a gustare un bicchiere di vino, è possibile qui, provare l’esperienza della pigiatura dell’uva.

Il Comune ha deciso di investire circa 42 mila euro di fondi propri, per acquistare la Ca’ de la Masèra per uno scopo ben preciso. «L’intenzione - fa sapere il sindaco - è quella di allestirvi un museo delle tradizioni contadine e renderlo una tappa importante del percorso turistico che si snoderà nel centro storico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA