Isella e Barro, schedate le auto  «Multe a chi non poteva stare lì»
Un’auto parcheggiate a bordo strada a Parè (Valmadrera)

Isella e Barro, schedate le auto

«Multe a chi non poteva stare lì»

La polizia locale risalirà agli intestatari

Controlli pure a Malgrate e a Valmadrera

Galbiate

Chi si credeva assolto, verrà ugualmente (per dirla con De André) coinvolto: la polizia intercomunale di Galbiate e Civate ha rilevato ieri le targhe delle auto in sosta (anche regolare) nelle zone turistiche.

«Risaliremo agli intestatari – informa il comandante, Danilo Bolis – e se i veicoli in sosta sul lungolago di Isella o nei punti di accesso al Barro non risulteranno di proprietà di residenti a Civate e Galbiate, verrà loro recapitato un verbale per la presentazione dei documenti: in quella sede, dovranno motivare perché si trovavano lì di domenica. Non crediamo avessero motivi di salute, né di lavoro, né di urgenza (cioè i casi ammessi per gli spostamenti in zona arancione rafforzato, ndr): dunque, la sanzione sarà di 500 euro; e, in caso di falsa dichiarazione, scatterà il reato penale».

Anche nel confinante comune di Valmadrera e a Malgrate la polizia locale ha intensificato i controlli elevando diverse sanzioni.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA