In montagna con il coltellino  Denunciato, ma viene assolto
Escursionisti con zainetto in spalla. Avere un coltellino può costare una denuncia

In montagna con il coltellino

Denunciato, ma viene assolto

Disavventura a lieto fine per un giovane escursionista di Vercurago

L’aveva nello zainetto ed era finito nei guai per porto abusivo d’arma

Portarsi un coltellino nello zaino mentre si va in montagna? Un rischio. Ne sa qualcosa un giovane di Vercurago ora residente a Lecco che un pomeriggio dell’ottobre di due anni fa è stato trovato in possesso di un coltellino pieghevole ed è stato denunciato per il reato di porto abusivo d’armi. Una disavventura che il giovane – Stefano Rizzi, 28 anni – non aveva certo messo in conto tra gli imprevisti per quella breve passeggiata che con un gruppo di amici si accingeva a fare in Valcava e che ora potrà raccontarla con un sorriso sulle labbra, considerato che il giudice Nora Lisa Passoni l’ha assolto perché il fatto non sussiste.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA