Il comitato scrive ai sindaci

«Basta puzza. Assemblea»

Compostaggio ad Annone, cresce l’insofferenza dei cittadini preoccupati per la salute. Vogliono «un incontro pubblico per chiarire»

Il comitato scrive ai sindaci «Basta puzza. Assemblea»
Dall’impianto di compostaggio esalazioni insopportabili a detta dei residenti

«In questi giorni, l’odore era veramente forte: l’altro pomeriggio, si sentiva tantissimo»: il comitato “Basta puzza” torna a lanciare l’allarme per le esalazioni provenienti – ormai da mesi – dall’impianto di compostaggio; inoltre, scrive ai sindaci del circondario per chiedere la convocazione di un’assemblea pubblica. «Anche nei paesi limitrofi la situazione non è rosea – afferma - Lunedì si sentiva la puzza in centro a Suello, sul ponte di Annone non si riusciva a stare nemmeno in macchina coi finestrini chiusi; ultimamente, arriva fino a Oggiono. E pensare che non fa nemmeno caldo. Non vogliamo immaginare che cosa ci toccherebbe sopportare, di questo passo, l’estate prossima».
Secondo i cittadini, tra i quali Giovanna Rotondo, che se ne fa portavoce, «la situazione deve cambiare: questa puzza è insalubre: non possiamo credere che sia sana, sotto nessun aspetto, né chimico, né biologico né, per chi è costretto a sopportarla da mesi, psicologico». La lettera è stata trasmessa alla Provincia, al sindaco di Annone, Patrizio Sidoti e, per conoscenza, ai colleghi di Civate, Cesana, Suello – tutti già raggiunti dagli odori ormai da mesi – inoltre a quelli di Bosisio Parini, confinante, e di Oggiono anche perché in quest’ultimo consiglio comunale, pochi giorni fa, il capogruppo della Lega Nord Ferdinando Ceresa ha ritenuto di smentire che «si senta poi tutta questa puzza, frequentando personalmente la ciclabile a lago di Annone».

© RIPRODUZIONE RISERVATA