Garibaldi da “salvare”   anche a Calolziocorte
La storica scritta elettorale in via Mandamentale

Garibaldi da “salvare”

anche a Calolziocorte

È in vernice rossa, risale al 1948 e si trova in via Mandamentale. Bandinelli: «Va recuperata»

Non solo a Roma, dove ha avuto un triste destino al quale si cercherà di porre rimedio: anche a Calolzio esiste ancora, a 70 anni di distanza, una scritta dedicata all’eroe dei due mondi. A rimarcarlo, uno dei calolziesi che rappresentano la memoria storica della città, Giancarlo Bandinelli. «“Vota Garibaldi”, questa scritta di vernice rossa, ormai sbiadita, dal 1948 compare ancora sul muro del civico n. 1/A di via Mandamentale – ci ha spiegato -. Una storica testimonianza democratica di Calolziocorte. Scritta che risale alle elezioni di quell’anno, quando il Partito Comunista Italiano e il Partito Socialista Italiano si presentarono in un’unica lista: il Fronte Democratico Popolare, che aveva come simbolo proprio il volto di Garibaldi».

Nel quartiere della Garbatella di Roma, nei giorni scorsi, alcuni addetti ai lavori, nel rimuovere alcuni graffiti hanno ricoperto anche questa testimonianza storica, nonostante fosse riparata da una tettoia, incorniciata ed evidenziata con una targa. Naturalmente, il fatto ha destato scalpore e sdegno, per la mano di vernice passata su un messaggio storico.

«La nostra, che io sappia, è un documento unico in tutta la Valle San Martino – ha aggiunto Bandinelli, esponente della Sinistra locale - e andrebbe quanto meno restaurata con accanto una targa che racconti restauro e storia. Penso che non la si debba lasciare morire».


© RIPRODUZIONE RISERVATA