Galbiate, corse pazze in paese
Arrivano i telelaser «Regole da rispettare»

L’amministrazione comunale corre ai ripari Sgasate e incidenti anche mortali per la velocità «Non vogliamo fare cassa, ma sensibilizzare chi guida»

Galbiate, corse pazze in paese Arrivano i telelaser «Regole da rispettare»
galbiate
(Foto di CARDINI)

Occhio ai limiti: sono cominciati i controlli col telelaser.

«Le strade principali, dove le verifiche sono già iniziate nei giorni scorsi e proseguiranno per tutto il 2022 - fa sapere il sindaco, Giovanni Montanelli - sono quelle notoriamente più pericolose e dove maggiore è la percentuale di incidenti. Inoltre, se ne aggiungeranno altre, a campione e secondo eventuali segnalazioni o problematiche che via via emergeranno. Il telelaser - ricorda Montanelli - è una strumentazione portatile, il cui uso è molto flessibile e può essere quindi attivata (opportunamente segnalata come di norma, naturalmente) ovunque la polizia locale la ritenga necessario».

La mappa

La mappa dei controlli include: via per Lecco, importante collegamento tra Galbiate e la viabilità verso Pescate e Olginate; la sempre trafficatissima strada provinciale 51 per Oggiono che, inoltre, essendo un tratto della Arcore-Lecco, viene usata molto anche nei giorni festivi dai turisti, come alternativa alla 36 satura; la provinciale Galbiate-Oggiono interna, ovvero via Milano e specialmente la località Rancate, dove i veicoli raggiungono picchi elevati di velocità su questa stretta carreggiata fiancheggiata da alberi: è, così, già stata teatro di incidenti gravissimi e, recentemente, di un episodio mortale.

Infine, i pattugliamenti col telelaser ci saranno in via Ettore Monti in frazione Ponte Azzone Visconti e sono previsti (eventualmente in accordo con la polizia provinciale e stradale) sulla Galbiate-Colle che è notoriamente sempre di gran moda tra i motociclisti per le sgasate a tutta velocità sui tornanti: talvolta, fino ai 180 chilometri orari, tra i centri abitati di Bartesate e Villa Vergano.

«L’obiettivo - dice il consigliere comunale Matteo Magni, capogruppo di maggioranza in consiglio comunale - non è quello di fare cassa, ma di sensibilizzare gli automobilisti e i motociclisti al rispetto delle regole per motivi anzitutto di sicurezza. Tra le segnalazioni ulteriori di cui terreno sicuramente conto ci sono quelle relative a strade interne al territorio di Galbiate come via Monte Oliveto, dove nei giorni scorsi si è addirittura ribaltata una vettura e ci vengono confermati, da chi abita in zona, picchi soprattutto la mattina presto».

«Serve educare»

Ribadisce il sindaco: «L’iniziativa nasce dalla necessità di educare chi non rispetta le regole, mettere in sicurezza il territorio e soprattutto i nostri cittadini: la maggior parte di queste strade attraversa centri abitati e frazioni dove spesso i pedoni si trovano in situazioni di pericolo e difficoltà per attraversarle».

© RIPRODUZIONE RISERVATA