FRANA IN 36: LECCO PARALIZZATA (VIDEO). RIAPERTA LA SUPER ALLE 13

Statale chiusa tutta la mattina (ora nuovamente percorribilie) all’altezza di Abbadia per la frana di questa notte: traffico per la Valtellina deviato in Valsassina, ma migliaia di turisti provano a entrare in città rimanendo intrappolati. Irrisoria la presenza di forze di polizia: se esiste un piano di emergenza, non ha funzionato

FRANA IN 36: LECCO PARALIZZATA (VIDEO). RIAPERTA LA SUPER ALLE 13
Imprigionati nel Barro per ore

AGGIORNAMENTO H13: Il tratto della statale 36 “Del Lago di Como e dello Spluga”, precedentemente chiuso al km 56,000 in direzione nord ad Abbadia Lariana (in provincia di Lecco) per la caduta di alcuni massi lungo la strada, è stato completamente riaperto al traffico.

Traffico completamente bloccato e città in tilt anche a causa delle poche segnalazioni a disposizione degli automobilisti.

La scarica di sassi che nella tarda serata di ieri ha portato alla chiusura della Statale 36, all’altezza della galleria Le Betulle, nel comune di Abbadia, in direzione Nord subito dopo l’ingresso di Pradello, ha causato la chiusura dell’attraversamento e di tutti gli ingressi cittadini alla superstrada. Chiusura che si sta prolungando per tutta la giornata di oggi in attesa che finiscano le operazioni di rimozioni dei detriti, sassi della dimensione di una palla da bowling, e soprattutto l’ispezione del versante montano soprastante il muro di contenimento della galleria che i tecnici incaricati da Anas stanno effettuando per verificare la presenza di altre rocce pericolanti.

Chi proviene dalla Brianza, una volta passato il tunnel del Monte Barro, può soltanto uscire al Bione o proseguire verso il raccordo per la Valsassina. Per raggiungere le località del lago e della Valtellina resta come unica alternativa percorribile in automobile, risalire fino a Taceno per poi ridiscendere a Bellano e rientrare in superstrada a quell’altezza. Chi si trova in città ha le medesime alternative, cioè quelle di imboccare la strada vecchia o la nuova per la Valsassina, mentre non è possibile entrare in superstrada dalle Caviate o dall’ingresso nel rione di Santo Stefano.

Il risultato è un traffico completamente bloccato a partire dalle 10 di questa mattina. Coda in superstrada fino da Annone. Rallentamenti per accedere a Lecco per chi proviene da Valmadrera e da Pescate-Garlate. Lunghe code sul lungolago e sui viali che portano in via Pasubio proprio perché molti automobilsti, non informati correttamente della situazione, credono di poter accedere alla super dalle Caviate o dal rione di Santo Stefano. Traffico molto rallentato lungo le direttrice verso la Valsassina, già da viale Tonali a Lecco e almeno fino a dopo l’abitato di Ballabio e di Balisio.

Traffico in galleria. Video di Lorenzo Pagano

Coda galleria. Video di Lorenzo Pagano

La presenza di forze dell’ordine a gestire la situazione in mattinata è stata molto limitata. Se un piano d’emergenza è scattato (la Prefettura aveva annunciato una nuova cabina di regia proprio per queste situazioni), non ha sortito effetto.

Treni e traghetti sono funzionanti e regolari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA