Civate, una folla mai vista  per l’addio al sindaco
Lunghissimo il corteo per le vie del paese

Civate, una folla mai vista

per l’addio al sindaco

Un corteo lunghissimo, chiesa gremita e un maxi schermo: tutto il paese al funerale di Baldassare Mauri

Una folla mai vista si è riunita per dare l’addio al sindaco Baldassare “Rino” Mauri, stroncato lunedì mattina da un infarto, a 70 anni, nella sua abitazione. Il feretro è stato portato a spalla per l’ultimo cammino lungo le vie del paese, sorretto da alpini e volontari del gruppo di Protezione civile. Dal municipio, il corteo ha preso il via preceduto dai gagliardetti e dai rappresentanti di tutto l’associazionismo, non soltanto civatese:

I numerosi gonfaloni e le divise dei gruppi hanno manifestato l’affetto profondo e l’attaccamento del volontariato al sindaco Mauri, non meno della folla incontenibile che ha creato una fiumana a partire dal municipio e, poi, ha gremito la chiesa e il salone dell’oratorio dove è stato allestito il maxischermo per consentire a più persone possibili di seguire le esequie, trasmesse inoltre dalla parrocchia e dal Comune stesso in diretta streaming sui rispettivi siti Internet.

Al termine della cerimonia funebre, il sindaco Mauri è stato salutato con un interminabile applauso: mani hanno alimentato mani, finché c’è stata forza di batterle, come a voler far giungere quel segno di affetto e benevolenza al cielo: in centinaia hanno accolto fuori dalla chiesa il feretro e, nuovamente, alpini e associazioni disposte in due ali gli hanno reso ossequio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA