Coronavirus, un morto a Galbiate  È la terza vittima lecchese
Terza vittima nel Lecchese per Coronavirus

Coronavirus, un morto a Galbiate

È la terza vittima lecchese

La notizia confermata dal sindaco Piergiovanni Montanelli - Gli altri due decessi di persone anziane si erano verificati a Ballabio e Calolziocorte

Terza vittima nel Lecchese per infezione da Coronavirus, dopo gli anziani di Calolziocorte (deceduto lunedì) e di Ballabio (venuto meno ieri), oggi purtroppo si registra la morte di una persona di Galbiate. Il decesso è stato confermato in un comunicato dal sindaco Piergiovanni Montanelli.

«Care concittadine e cari concittadini, mi è stato comunicato formalmente oggi, 10 marzo 2020 alle ore 10, che anche a Galbiate è stato riscontrato un caso di decesso conseguente all’infezione da Coronavirus e conseguentemente abbiamo dato immediata attivazione ai protocolli di prevenzione, controllo sanitario e del COC (Centro Operativo Comunale). La persona risultata contagiata è deceduta in ospedale. Rivolgo un appello a tutta la cittadinanza ad attenersi scrupolosamente alle regole ed alle raccomandazioni sulle modalità di conduzione della vita quotidiana diffuse dal Ministero della Salute e reperibili anche sul sito internet del Comune».

«E’ opportuno in particolare che le persone anziane evitino di frequentare luoghi affollati e che, in questo delicato momento, rimangano in casa quanto più possibile – continua il sindaco -. La situazione è sotto controllo e non vi sono al momento casi di particolare allarme tuttavia siamo chiamati alla collaborazione sociale e ad esercitare al massimo grado la responsabilità personale per scongiurare la diffusione del virus. Sarà mia cura tenervi informati sugli sviluppi della situazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA