Coprifuoco a Garlate  Posteggio deserto
Il posteggio di Garlate che è off limits dalle 21 alle 5 fino al 13 novembre

Coprifuoco a Garlate

Posteggio deserto

Anche il sindaco sul posto con i tecnici per la posa

della catena per evitare assembramenti e contagi

Una catena tirata e controlli da parte delle Forze dell’ordine, soprattutto nelle ore più tarde. È scattato per ora senza grossi problemi, il coprifuoco imposto dal sindaco Giuseppe Conti. Un provvedimento limitato al solo posteggio di via Statale davanti al negozio Tigotà e di fianco al McDonald’s, deciso per evitare che nell’area di sosta - diventata un ritrovo abituale di giovani - si formino pericolosi assembramenti. Mercoledì sera il sindaco, l’operaio comunale e personale del fast-food allo scoccare delle 21, hanno tirato la catena per impedire l’accesso di veicoli nella zona frequentata anche fa gruppi numerosi. Nel frattempo i carabinieri della stazione di Olginate hanno provveduto a fare rispettare l’ordinanza che appunto diventa effettiva ben dopo l’orario di chiusura del negozio e cessa alle 5. Nel parcheggio c’erano poche auto, ma ancora poca informazione in merito all’ordinanza attiva. Come confessano Dario e Rita Rinaldi, di Monza: «Siamo stati a Lecco per un giro poi ci siamo fermati a mangiare in auto, per non stare dentro il ristorante. Non sapevamo proprio del coprifuoco. Non è il nostro caso, ma se c’è un rischio reale, ben venga la decisione del comune. Ci spostiamo altrove».

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA