Civate, tempi duri per i furbi dell’autosilo

Vetture rimosse con il carro attrezzi

Nel mirino chi occupa i posti anche in orario notturno senza essere abbonato

Civate, tempi duri per i furbi dell’autosilo Vetture rimosse con il carro attrezzi
L’ingresso dell’autosilo di piazza Antichi Padri
(Foto di Menegazzo)

Non meravigliatevi se, andando a ritirare la macchina nel parcheggio interrato di piazza Antichi Padri, non la troverete più. Inutile gridare “al ladro!”. Meglio, invece, rassegnarsi a mettere mano al portafoglio per pagare il carroattrezzi chiamato dalla polizia intercomunale, e la relativa multa.

Infatti, la rimozione forzata dei veicoli è - oltre alle sanzioni - l’estrema misura decisa dall’amministrazione comunale contro i furbetti dell’autosilo che si procurano un posto al coperto dopo le 21 (mezzanotte, il sabato sera) senza pagare dazio.

Intanto, le multe (39 euro più notifica) hanno già cominciato a fioccare, per le auto posteggiate all’interno pur senza risultare tra quelle autorizzate.

L’autosilo della piazza è, infatti, a uso libero solo di giorno: i posti (una quarantina in tutto) sono riservati dalla sera alle 8 dell’indomani mattina solo per chi ha l’abbonamento, che costa un euro al giorno, cioè 365 all’anno.

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA