Cavalcavia crollato  Il Tir è senza colpe
Il cavalcavia crollato ad Annone

Cavalcavia crollato

Il Tir è senza colpe

Camion e carico nei limiti delle 108 tonnellate del nulla osta

Nel pomeriggio l’addio all’unica vittima della tragedia

Dovrebbero uscire definitivamente di scena i titolari della Nicoli Trasporti e Spedizioni di Albino (Bergamo) dall’inchiesta della Procura della Repubblica di Lecco sul crollo del ponte di Annone che, il 28 ottobre scorso, è costato la vita all’ex insegnante di educazione fisica Claudio Bertini, 68 anni, residente a Civate. Dalla “pesata” di camion e carico è emerso che il peso complessivo è di 107 tonnellate e mezzo, 500 chilogrammi in meno, quindi, rispetto al limite massimo previsto dall’autorizzazione rilasciata all’azienda dalla Provincia di Bergamo sulla base della legge regionale sui trasporti.

L’articolo completo su La Provincia in edicola


© RIPRODUZIONE RISERVATA