Carenno, si torna alla normalità  Provinciale sicura, si può riaprire
La provinciale Sp 180 chiusa da due settimane a causa del cedimento di parte della parete

Carenno, si torna alla normalità

Provinciale sicura, si può riaprire

Dopo due settimane di disagi lunedì o martedì la strada sarà percorribile

L’unica incertezza riguarda l’eventuale istituzione di senso unico alternato

Il disagio è durato due settimane ed è stato pesante, ma a giorni verrà meno: domani in giornata o al più tardi martedì la Sp 180 riaprirà al traffico, permettendo quindi ai carennesi di tornare a spostarsi senza difficoltà.

La notizia che gli abitanti del paese montano attendevano dal tardo pomeriggio di domenica 17 novembre è dunque arrivata: il sopralluogo effettuato dal geologo della Provincia di Lecco ha permesso di chiarire che i lavori di bonifica realizzati dal privato sono adeguati e, dunque, si può procedere spediti verso il ripristino della circolazione. L’unico aspetto ancora da definire è relativo alla porzione di carreggiata che verrà messa a disposizione degli automobilisti: potrebbe infatti rivelarsi necessario un restringimento, con relativa attivazione di un senso unico alternato.

«La Provincia mi ha confermato che il privato proprietario del versante instabile ha adempiuto alle indicazioni e ha effettuato i lavori che erano stati considerati necessari – spiega il sindaco di Carenno, Luca Pigazzini - Il geologo, dopo aver verificato le condizioni della zona, ha predisposto una relazione in cui suggerisce il temporaneo restringimento della carreggiata».

Dalla parete sembra infatti che ci siano possibilità di ulteriori movimenti, seppure non di consistenza tale da far temere per l’incolumità degli utenti della strada, che possono eventualmente essere adeguatamente protetti con la posa dei classici new jersey.

«Lunedì mattina la Provincia stessa effettuerà un nuovo sopralluogo con la proprietà, i tecnici e i professionisti che hanno effettuato l’intervento di messa in sicurezza, per valutare in modo definitivo la situazione. Se questo passaggio, come ragionevolmente è ipotizzabile, darà esito positivo, si arriverà alla riapertura della strada lunedì o al massimo martedì. A questo punto – ha aggiunto il primo cittadino – è necessario capire se si dovrà procedere con il restringimento o meno. Determinante, per l’eventuale istituzione di un senso unico alternato, sarà la porzione di carreggiata che eventualmente si riterrà necessario “sottrarre” alla circolazione».

Dunque, dopo due settimane abbondanti di difficoltà per i carennesi, la situazione sta per tornare alla normalità. In questi quindici giorni gli abitanti sono stati costretti a utilizzare l’unica alternativa, la strada che scende a valle passando per Sopracornola. Una via che, però, non è particolarmente comoda, tra curve e condizioni non ottimali dell’asfalto, oltre a un calibro in alcuni tratti non ampio. Soddisfatta anche Cristina Valsecchi, assessore a Calolzio, che ha lavorato per ottenere la rapida riapertura della Sp 180.


© RIPRODUZIONE RISERVATA