Calolziocorte, prove di unità parrocchiale  Il centro ricreativo estivo “unificato”
Don Luca Casali e don Matteo Bartoli spiegano le novità

Calolziocorte, prove di unità parrocchiale
Il centro ricreativo estivo “unificato”

Le parrocchie del capoluogo, di Foppenico e di Sala stringono un patto
Basi per un sodalizio che in un futuro non lontano potrebbe avere sviluppi importanti

Prove di unità parrocchiale in città: con il centro ricreativo estivo 2019, le parrocchie di Calolziocorte, Foppenico e Sala uniscono gli sforzi, gettando le basi di un sodalizio che potrebbe in un futuro non troppo lontano avere sviluppi importanti.

Ad annunciare la novità, che prenderà forma nelle prossime settimane, sono stati il parroco di Calolzio don Matteo Bartoli e l’omologo di Sala don Luca Casali, che hanno illustrato gli obiettivi e lo spirito che ha animato le parrocchie in questo senso.

«Quest’anno, per la prima volta, vivremo il Cre insieme a livello di unità pastorale – hanno evidenziato -. Le parrocchie di Calolzio, Foppenico e Sala già da tempo collaborano su diversi fronti e il centro ricreativo estivo sarà una sfida comune che abbiamo finalmente deciso di intraprendere insieme. L’obiettivo è unire le forze per avere non un oratorio solo che raccoglie i ragazzi delle tre parrocchie, ma una organizzazione in grado di dare continuità di vita estiva a ciascun oratorio per tutto il mese, suddividendo i ragazzi per fasce di età».

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 4 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA