Calolziocorte, legionella nelle scuole
Sostituiti i rubinetti

Calolziocorte Batterio rinvenuto durante i campionamenti di giugno Il Comune ha effettuato la bonifica Ora incarico per delle nuove analisi

Calolziocorte, legionella nelle scuole Sostituiti i rubinetti
La scuola elementare di Pascolo è stata sottoposta a sanificazione

Legionella a scuola ma nessun pericolo per gli studenti.

Il batterio era stato individuato nel corso di controllo effettuati da parte dell’Ats alla fine dello scorso mese di giugno in tre plessi. Successivamente, così come previsto dal protocollo, gli amministratori del comune di Calolziocorte erano intervenuti per la bonifica, avvenuta nel corso dell’estate, a scuole chiuse. Ora, a distanza di qualche mese, per verificare che quanto effettuato abbia debellato completamente il batterio, sempre secondo protocollo di Ats è stata richiesta una seconda ricampionatura con annesse analisi microbiologiche.

L’indagine, come si scopre dalla determina di impegno di spesa appena rilasciata dagli uffici del Comune di Calolziocorte, riguarda in particolare tre plessi: la scuola primaria del Pascolo e le due scuole dell’infanzia di Lorentino e di via Lavello dove, come detto, nel mese di luglio erano state trovate tracce di legionella.

A disporre i campionamenti e le analisi per la ricerca del batterio della legionella nelle scuole e negli impianti sportivi del territorio era stato lo stesso settore territorio alla fine di giugno. Il campionamento non aveva rilevato problemi in gran parte delle strutture prese in esame. «Solo nelle tre citate - spiega il sindaco Marco Ghezzi - sono state trovate tracce di legionella. Per questo motivo, abbiamo subito disposto la bonifica che è consistita essenzialmente nella sostituzione dei rubinetti».

Conclusi tutti gli interventi di manutenzione sugli impianti idro-sanitari risulta ora necessario verificare che quanto fatto abbia portato ai risultati sperati. Da qui la necessità di incaricare un’azienda per la ricampionatura dell’acqua e le conseguenti verifiche batteriologiche.

«Per i bambini che frequentano la scuola non c’è alcun tipo di pericolo. Va infatti ricordato - rammenta il primo cittadino - che la legionella è pericolosa solo se viene inalata. Per questo motivo, per quello che riguarda i rubinetti, abbiamo provveduto alla sostituzione. L’acqua quindi può essere tranquillamente bevuta. Nella scuola del Pascolo, inoltre, oltre agli interventi sui rubinetti, sono state chiuse le docce, che al momento non possono ancora essere utilizzate».

Le docce torneranno infatti ad essere disponibili delle associazioni nel momento in cui, come è assai probabile, gli esiti delle analisi saranno negativi.

«A livello scolastico - sottolinea rassicurante anche la dirigente scolastica Sabrina Scola, che dirige il comprensivo - non c’è nessun pericolo. I ragazzi non si fanno la doccia e quindi anche se viene individuata la legionella negli impianti, non corrono pericoli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA