Calolziocorte, ex scuola di Sala: «Dobbiamo tenercela per almeno 70 anni»
L’ex scuola primaria di Sala

Calolziocorte, ex scuola di Sala: «Dobbiamo tenercela per almeno 70 anni»

Il sindaco Marco Ghezzi spiega la vicenda: «Il progettista ha il diritto d’autore e non si può far nulla. Inoltre costerebbe troppo abbatterla per il palazzetto»

«Dovremo tenerci questa scuola per almeno settant’anni. E, per di più, perderemo anche il finanziamento per costruire il nuovo palazzetto dello sport a Sala».

Secondo il sindaco Marco Ghezzi, è questa la conseguenza della «denuncia» fatta da Cambia Calolzio ai Beni culturali, che hanno portato a riconoscere ai progettisti, in primis l’architetto Giuseppe Gambirasio, il diritto d’autore per la scuola primaria.

Ieri pomeriggio, il primo cittadino ha mostrato i tantissimi vincoli della scuola, abbandonata dal 2007 e in avanzatissimo stato di degrado. «L’elenco dei problemi di questo edificio è lunghissimo. È piena di barriere architettoniche, c’è un problema di inefficienza energetica, i soffitti sono bassi, è tutta in cemento armato e quindi i locali vanno tenuti così come sono».

L’articolo completo sull’edizione di martedì 19 ottobre de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA