Calolzio, partiti i lavori in via Mazzini  Strategia soft per non bloccare la città
CALOLZIOCORTE - I lavori alla rotonda di via Mazzini per la creazione della terza corsia (Foto by Fabrizio Alfano)

Calolzio, partiti i lavori in via Mazzini

Strategia soft per non bloccare la città

Interventi a bordo strada sino alla fine del cantiere al Terzo ponte di Lecco

Iniziati i lavori per l’allargamento della corsia che costeggia la rotonda di via Mazzini a Calolziocorte.

Tuttavia, fino a quando non sarà stato chiuso il cantiere per la sistemazione del giunto del Terzo ponte di Lecco, a Calolzio si sono impegnati con il prefetto Castrese De Rosa a non occupare la sede stradale, così da non congestionare ancora di più il traffico.

«Già una decina di giorni fa - racconta l’assessore ai Lavori pubblici Dario Gandolfi - proprio su richiesta del prefetto di Lecco, avevamo fatto slittare l’avvio del cantiere. In quel caso, in sede di conferenza di servizio, era stata rilevata la necessità di concedere più tempo ai Comuni che stanno sull’altra sponda del lago per aggiornare la segnaletica stradale, considerato che da loro aumenterà il traffico di tir».

In concomitanza con il cantiere, a Calolzio è stata infatti emessa un’ordinanza: possono continua a passare dal centro i tir diretti nei Comuni della Valle San Martino. Per tutti gli altri che procedono verso nord, invece, c’è l’obbligo di attraversare il ponte Cantù e proseguire sull’altra sponda.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA