Calolzio, malore durante la passeggiata  Settantenne muore nella Bergamasca
Ambrogio Spreafico 71 anni di Sala di Calolziocorte morto per un infarto in montagna nella bergamasca (Foto by Barbara Bernasconi)

Calolzio, malore durante la passeggiata

Settantenne muore nella Bergamasca

Ambrogio Spreafico era con i nipotini, è stato male e si è accasciato al suolo

Carpentiere all’ex Badoni, una volta in pensione si dedicava a fare il nonno; è morto sul colpo

Stava trascorrendo una bella giornata con i nipotini, passeggiando in collina, ma è stato colto da un malore e non si è più ripreso nonostante il prodigarsi dei soccorsi mobilitati.

Ha suscitato commozione in città, la notizia della tragica morte di Ambrogio Spreafico, 71 anni di Sala di Calolzio, avvenuta mercoledì ai Colli di San Fermo nel comune di Grone, in provincia di Bergamo. La notizia si è diffusa in città soprattutto ieri suscitando commozione per la morte improvvisa e per la fatalità.

Oggi il funerale

Domani, venerdì sarà il giorno dell’addio. Il funerale sarà officiato nella chiesa parrocchiale della frazione alle 15 e amici e conoscenti si stringeranno intorno al dolore della moglie Elsa, delle figlie Simonetta, Cristina e Alessia, dei generi degli adorati nipotini e dei suoi fratelli e della sua famiglia.

A ricordarlo è il fratello Angelo: «Mio fratello ha lavorato tutta la vita come carpentiere, in particolare per la ditta Badoni di Lecco. Da quando si è ritirato in pensione si è dedicato a fare il nonno. Aveva una schiera di nipotini e faceva di tutto per stare con loro. Uno giorno lo trascorreva con alcuni, altri giorni con gli altri. Era sempre circondato dai suoi piccolini».

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola venerdì 9 luglio

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA